Mentre la Cina riapre ristoranti e caffè, spuntano nei menu prodotti a base di carne “falsi” a base vegetale.

Prodotti a base vegetale al posto della carne in Cina

Mercoledì Beyond Meat ha iniziato a vendere i suoi alimenti a base vegetale in Cina attraverso migliaia di caffè Starbucks.

La catena di fast food KFC ha dichiarato che inizierà anche la sperimentazione di pepite di pollo finte dalla prossima settimana.

Mentre la Cina si riprende dall’epidemia di Coronavirus, sempre più persone stanno cercando di condurre stili di vita più sani.

Beyond Meat, con sede negli Stati Uniti, ha dichiarato di aver “visto la crescente domanda di carne di origine vegetale in Cina” e di offrire tre tipologie di pasti a 3.300 Starbucks in Cina. La maggior parte dei punti vendita Starbucks nel Paese ha riaperto dopo la chiusura di fine gennaio.

Questa settimana, KFC ha dichiarato che inizierà a vendere pollo fritto di origine vegetale per la prima volta in Cina. Ci sarà un periodo di prova a Shanghai e nelle città meridionali di Guangzhou e Shenzhen.

Uno stile di vita più sano

I marchi occidentali sperano di attingere a una domanda crescente di sostituti della carne in Cina seguendo una tendenza globale a consumare meno carne e più alimenti a base vegetale.

La Cina sta anche affrontando una carenza di carne, dopo che la peste suina africana del 2018. Ha avuto difficoltà a importare carne di maiale a causa delle restrizioni dei virus nelle fabbriche di tutto il mondo.

“Vediamo l’Asia come una regione chiave per una crescita strategica a lungo termine e l’obiettivo di Beyond Meat è di avere una produzione localizzata in Asia entro la fine del 2020”, ha affermato un portavoce di Beyond Meat. I suoi prodotti sono attualmente distribuiti in diversi paesi dell’Asia tra cui Singapore, Corea del Sud, Tailandia, Vietnam e Filippine.

Ma artisti del calibro di Starbucks, KFC e Beyond Meat affrontano sfide che convincono i consumatori cinesi a mangiare le loro carni finte a base vegetale.

“La richiesta di proteine ​​più sane e non a base di carne non è così alta in Cina come negli Stati Uniti. I cinesi mangiano già più verdure come parte della loro dieta quotidiana rispetto agli americani e agli europei. È relativamente raro per i cinesi dire che sono vegetariani”, ha detto Shaun Rein presso il China Market Research Group.

Nel Regno Unito, le aziende di fast food, da Greggs a McDonald’s e Burger King a KFC, hanno lanciato o annunciato opzioni vegane.

Facebook Comments