Con l’avvento del mese di settembre, siamo entrati ormai nella fase conclusiva dell’estate. Tuttavia, anche se le vacanze sono terminate quasi per tutti, è ancora possibile godere di qualche bella giornata di sole e caldo, perfetta per concedersi un weekend di svago, ad esempio con un picnic. In questo periodo – facendo sempre attenzione a rispettare il distanziamento sociale e ad evitare assembramenti – si preferisce di solito trascorrere qualche ora all’aperto con i familiari o qualche amico, piuttosto che dedicarsi a cene casalinghe.

Come cucinare in casa il panino con hamburger dei fast-food

Di solito, quando si opta per un picnic, si punta su pasti pratici e veloci da preparare. Dunque, difficilmente mancano i classici panini, focacce o i sandwich. Sono facili da portare, leggeri, sono nutrienti e si possono gustare sia caldi che a temperatura ambiente. Ad ogni modo, se si preferisce cambiare un pochino il menu tipico da gita fuori porta, si può puntare anche su delle ricette alternative altrettanto gustose e pratiche.

Tre pietanze da preparare per un picnic originale.

Vediamo, dunque, quali sono i tre piatti facili da cucinare e adatti ad un picnic tipicamente estivo al posto dei tradizionali panini, toast o pizze.

Tre gustose alternative ai panini da picnic

Le proposte che andremo a proporvi abbracciano culture e tradizioni di Paesi diversi, e in alcuni casi sono anche dei riadattamenti tenendo conto delle nostre abitudini alimentari. Si avranno comunque delle pietanze semplici da conservare e da riporre in una borsa o cestino da picnic per tutti coloro che vogliono concedersi dei sapori differenti dai classici e intramontabili panini.

Il tradizionale pide turco.
  • Calzoncini al pesto con pomodori arrostiti e mozzarella: un piatto unico che sicuramente può risultare soddisfacente da mangiare sul prato durante un picnic di fine estate. I pomodori vanno arrostiti perché così è possibile esaltarne ulteriormente il sapore, e soprattutto in questo modo va ad asciugarsi l’acqua che, altrimenti, rischierebbe di bagnare eccessivamente l’impasto del calzone. Allo stesso modo, si consiglia di usare per la farcitura della mozzarella di latte intero che è più soda e perde meno siero. Dopo aver riempito il calzoncino, passarlo in forno per qualche minuto per rendere il tutto più croccante e asciutto.
  • Pide turco con agnello e melanzane: il pide è una focaccia tipica della cucina turca, simile per certi versi alla pizza italiana. Come ripieno si può scegliere dell’agnello speziato o, in alternativa, della carne macinata. Le melanzane vanno tagliate a cubetti così, al momento della cottura, si andranno ad amalgamare al meglio con la carne. Inoltre prima di aggiungere questi ingredienti, si consiglia di spalmare dello yogurt e delle uova sul fondo del pide per avere una maggiore morbidezza e un gusto che ricorda quello del formaggio.
  • Pirozhki con cavolfiore, formaggio feta e aneto: in questo caso con il pirozhki sbarchiamo nella cucina tipica dell’Ucraina. Il suo impasto con uova e burro risulta più morbido e dolce rispetto a quello del pide o dei calzoncini. Il cavolfiore va cotto lentamente con del burro per far sì che si possano sciogliere al meglio gli zuccheri naturali del vegetale. La feta greca è utile per fornire un contrasto salato al dolce del pirozhki, mentre l’aneto rende più fresco il pasto da picnic.
Facebook Comments