L’insalata di zucchine alla griglia di Anja Dunk è una ricetta diversa, ideale se amate le zucchine, come me. Anja scrive che le zucchine devono essere “carbonizzate”. Io le faccio grigliare, perché temo che altrimenti diventino troppo amare. Ma questa insalata, preparata con una piastra, ha tutto il sapore della verdura alla brace ma vi evita il problema di dover accendere un barbecue. La ricette ha dosi consigliate per 2-3 persone, massimo 4 se accompagnano l’insalata con del pane.


Insalate salutari: un elenco con le 10 migliori
L’insalata dei tuoi sogni per le giornate estive


Ingredienti insalata di zucchine alla griglia

fagioli bianchi (cannellini / fagioli bianchi / fagioli burro) 2 vasetti da 570 g (peso sgocciolato 400 g per vasetto)
2 zucchine medie, circa 500 g, tagliate a rondelle dello spessore di una moneta
4 cucchiai di olio extravergine di oliva, più uno extra per condire
pezzi di noci 80g
aglio 5 spicchi, affettati sottilmente
scalogno 2, tagliato a dadini fine (o mezza cipolla rossa / rosa)
aceto di vino rosso 5 cucchiai, più un extra se lo si desidera
menta 1 mazzo, strappata grossolanamente
sale e pepe

Preparazione

Scolare e sciacquare i fagioli, quindi metterli su un piatto da portata. Scalda una bistecchiera sul fuoco più alto finché non fuma. È molto importante che sia ben caldo prima di aggiungere le zucchine. Mettere le zucchine in una ciotola, irrorare con l’olio d’oliva e mescolare fino a ottenere un composto uniforme. Adagiare le zucchine nella bistecchiera e cuocere per circa un minuto su ogni lato fino a quando saranno quasi completamente nere. Aggiungere le zucchine ai fagioli. Tostare i pezzi di noce per due minuti e aggiungerli ai fagioli. Spegnere il fuoco e aggiungere l’aglio, lo scalogno e l’aceto di vino rosso nella padella calda. Lascialo sfrigolare energicamente per 30 secondi prima di versarlo sugli altri ingredienti. Spargere la menta sul piatto, seguito da un goccio d’olio extra e un po ‘di condimento (a me piace con molto pepe nero macinato fresco). Mescola delicatamente, assaggia e aggiusta con un po ‘più di aceto se necessario (a seconda dei fagioli che usi, potrebbe volerci un po’ di più). È meglio dopo 10 minuti circa, per far penetrare i sapori. È ottimo anche il giorno successivo, forse anche meglio, come lo è uno stufato.

Anja Dunk è una scrittrice: il suo libro Strudel, Noodles and Dumplings: The New Taste of German Cooking.


Facebook Comments