Gli smoothie vengono sempre più preparati e consumati a colazione. Si tratta infatti di prodotti freschi, leggeri e nutrienti che sono in grado di fornire le giuste energie per affrontare al meglio la giornata. Quando di buon mattino non si ha molto tempo perché bisogna andare al lavoro, si può ricorrere ad un trucco per un breakfast veloce e ugualmente gustoso. Basta preparare in anticipo e congelare gli ingredienti di base che poi andranno semplicemente mescolati in pochi minuti. Una tecnica che si può usare anche per la ricetta del frullato di mango e fragole.

Frullato di banane e mirtilli

In questo caso si consiglia di chiudere in un sacchetto da frigo le fragole tagliate a pezzi, il mango e una parte dello yogurt greco. Gli alimenti opportunamente congelati si mantengono senza alcun problema per circa tre mesi. Per quanto riguarda il mango, si deve fare attenzione a scegliere il frutto della giusta maturazione per dare un sapore adeguato al proprio smoothie, e per farlo ci sono dei piccoli trucchi.

Come scegliere un buon mango.

Quando si acquista un mango, per verificare che sia maturo bisogna spremerlo leggermente: se risulta morbido ma non lascia il segno del tocco, vuol dire che è quello migliore da comprare. Un altro indizio è il profumo del frutto tropicale: se è dolce e fragrante all’estremità allora non c’è il rischio di sbagliare. Viceversa, se si sceglie un mango un po’ acerbo, lo si può avvolgere in un sacchetto e lasciarlo a temperatura ambiente almeno per una notte. In questo modo si avrà un graduale processo di maturazione che permetterà al frutto di avere la giusta morbidezza e dolcezza.

Ingredienti e preparazione del frullato di mango e fragole

Dopo aver scelto il mango più adatto, andiamo a vedere come si prepara il fresco e nutriente frullato di mango e fragole. Nel procedimento sono comprese anche le indicazioni per congelare gli alimenti.

Ingredienti:

  • una tazza e mezzo di fragole
  • un mango di grandezza media oppure una tazza e mezzo di mango tagliato a pezzi
  • mezza tazza di yogurt greco semplice
  • latte di mandorla non zuccherato
  • Mango e fragole a cubetti per la guarnizione

Come si prepara il frullato di mango e fragole

Munitevi di un sacchetto da frigo con chiusura a zip o adesiva. Tagliate le fragole fino ad averne una tazza e mezzo. Sbucciate e affettate un mango di grandezza media oppure se usate quello già surgelato, riempitene una tazzina e mezzo. Unite mezza tazza di yogurt greco e poi congelate tutta la bustina, il cui contenuto potrà essere conservato per almeno tre mesi.

Latte di mandorla: uno degli ingredienti del frullato di mango e fragole.

Quando decidete di preparare il vostro frullato di mango e fragole, estraete gli ingredienti dal freezer e, se risultano un po’ duri, sbatteteli un po’ su una superficie rigida per separarli, dopodiché andate ad inserirli nel frullatore. Unite mezza tazza di latte di mandorla non zuccherato, quindi lasciate mescolare per circa 30-60 secondi, o almeno fino a quando non avrete ottenuto un composto cremoso ed omogeneo. Fatto ciò, versate lo smoothie in un bicchiere possibilmente alto e, se vi va, decorate con pezzettini di fragole e mango prima di servire fresco.

Facebook Comments