Analcolici alla frutta da fare in casa

0
1282
analcolici

Alle porte dell’autunno gli analcolici fanno proprio al caso nostro.

Gli analcolici di frutta sono facilissimi da fare in casa, oltretutto si adattano bene per ogni momento della giornata.

Leggeri, fruttati, speziati.. c’é un mondo tutto da scoprire!

Sidro caldo allo zenzero

analcolici

Il sidro caldo é un imbattibile classico invernale.
A fiamma alta, sobbollite il sidro.
Una volta raggiunto lo stato ideale, rimuovete immediatamente la pentola dal calore. Ponete in infusione le bustine di té e coprite per 10 minuti.

Conviene prepararne una porzione abbondante in modo che gli ospiti possano riempire la propria tazza in ogni momento.

Perché lo zenzero ?

Da ricetta tradizionale, il sidro caldo preferisce essere accompagnato da uno stecco di cannella.
Lo zenzero, come la cannella, si usa come antinfiammatorio naturale e digestivo.
Lo zenzero si differenzia non solo per il suo caratteristico sapore, quasi piccante, ma anche per i suoi molteplici benefici sul nostro organismo, viene infatti usato per le sue proprietà antiemetiche per le pareti di stomaco e intestino, per trattare l’osteoartrite, l’influenza e stimolare il cuore.
Risulta molto utile anche contro l’alitosi.

Switchel alla curcuma

Lo Switchel è una bevanda di origine antica, ma solo di questi tempi ha guadagnato la ribalta anche in Europa.
È un cocktail fermentato che nasce nel 18esimo secolo ai Caraibi.
Inizia ad essere esportato poi negli Usa, dove veniva solitamente consumato dai contadini come antifatica naturale.

Il merito è nel mix di ingredienti che lo compongono, tra cui mieleaceto di mele e zenzero, per un detox tutto al naturale, omettendo il tradizionale goccio di whiskey.

Perché la curcuma ?

Lo zenzero e la curcuma, soprattutto se assunte insieme, hanno la capacità di stimolare l’organismo ad utilizzare meglio le proprie riserve energetiche. Bruciando calorie e grassi in eccesso sono ottime anche per favorire l’eliminazione delle scorie e combattere la ritenzione idrica.

analcolici

Sangria analcolica

analcolici

Tra gli analcolici apparentemente più complicati, a livello di preparazione troviamo la Sangria.

Sostituire il vino con tè nero e succo di melograno non porterà di certo via alla Sangria le sue proprietà dissetanti e rinvigorenti, ma certamente gioverà al vostro tasso alcolemico.

Il gusto tanninico quasi astringente del tè nero abbinato con la dolcezza del melograno non solo apporteranno un buon quantitativo di antiossidanti al vostro drink, ma la renderanno ancora più verosimile a quella originale.

Attenzione, però, alla caffeina: presente nel tè nero.

Per quanto riguarda il mix di frutta: fette di arancia, limone, lime, pezzetti di mela e pesca vanno sicuramente per la maggiore. Aggiungere altri frutti come fragole, uva e ananas conferiranno al vostro mix un tocco più personale.

Spritz aromatizzati

analcolici

Tra gli aperitivi più apprezzati e consumati, soprattutto al Nord Italia, primeggia lo Spritz.

Ne esistono innumerevoli versioni, ma oggi tratteremo delle varianti di Spritz analcolici.

Mora e salvia

L’incalcolabile dolcezza della mora viene smorzata dalla freschezza della salvia, molto utilizzata in cucina non solo per i suoi noti aromi. Infatti, molto usata in cucina, la salvia è in realtà utilissima anche per le sue proprietà antisettiche, antinfiammatorie e diuretiche.

Il procedimento è molto semplice: create uno sciroppo di acqua e miele dove lasciare a macerare le more e la salvia. Una volta raffreddata l’acqua, il mocktail

Il procedimento è molto semplice: create uno sciroppo di acqua e miele dove lasciare a macerare le more e la salvia. Una volta raffreddata l’acqua, il mocktail è pronto per l’assaggio.

Kumquat e Pepe rosa
analcolici

Il kumquat è originario della Cina e per lungo tempo è stato coltivato e consumato in Giappone.
In Italia, il kumquat cresce e fruttifica dalla Liguria alla Sicilia lungo tutto il litorale tirrenico.

Il kumquat è un agrume ricco di oli essenziali, utile per il sistema immunitario, le vie respiratorie e il sistema nervoso.

Le note agrumate, dolci, contrastano armoniosamente con il pepe rosa conferendo a questo abbinamento il giusto apporto tra dolce e speziato: una combinazione eccellente.

Rosmarino e Limone

Una combinazione di aromi e sapori palesemente estiva.

Il rosmarino, pianta aromatica tipica del litorale mediterraneo, si abbina volentieri con l’acidità dell’agrume.

Il procedimento appare un po più complicato dell’apparenza.

Bisogna disporre del succo sia di arancia che di limone, per ottenere 10-12 mocktail occorrono circa 2 limoni e 2 arance.
Bollire poi per circa un minuto bucce e succo di entrambi gli agrumi, zucchero e miele finchè gli zuccheri non si siano perfettamente amalgamati.

Una volta completata questa operazione, porre a raffreddare per circa 10 minuti e poi servire!

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.