Il tomatillo: la salsa con il piccolo pomodoro nativo messicano

0
346

Il tomatillo letteralmente ‘piccolo pomodoro’, in realtà non è un vero e proprio pomodoro. Ma cos’è e come si “usa” in cucina?

Il tomatillo: il pomodoro messicano

Iniziamo col dire che queso piccolo frutto, ebbene sì, a scanso di equivoci i tomatillo sono frutti, noto anche come “pomodoro messicano”. E’ una varietà nativa del Messico dove viene largamente prodotta, ma che col tempo ha attecchito anche nelle coltivazioni americane. Soprattutto per il suo alto tasso di resilienza (e resistenza) alle condizioni meteorologiche. Appartenente alla famiglia di Solanacee, presenta dei frutti piccoli e sferici. Dal cuore abbastanza secco, ha una piccola buccia di rivestimento facilmente rimovibile che sembra carta, con un gusto più acidulo e meno dolce dei pomodori maturi. Polpa poco acquosa e più densa, colore brillante che si scurisce leggermente durante la cottura. E fa (anche) molto bene: protegge infatti vista, cuore e pelle ed è povero di calorie e ricco di fibre.

In cucina: gli usi

Come per i normali pomodori, e viene usato nella preparazione di salse (preferibilmente piccanti) che ne spengano l’acidità, perfetta da accompagnare a una generosa dose di tacos. Ma questo pomodoro messicano si può cucinare anche intero – fritto o arrostito – o tagliato finemente per un sauté. Qualche esempio? La salsa di tomatillo grigliati è eccezionale, mentre quella di tomatillo crudi si presenta più aspra, ma altrettanto valida. Perfetto per preparare curry o da aggiungere alla vinaigrette per infondere quel pizzico di acidità in più. E’ un ingrediente versatile, che colorerà le vostre ricette. Che funga da accompagnamento alle vostre grigliate, insieme ai peperoni e alle cipolle, o da servire nel chilli, dimostra una resa perfetta e un risultato ottimo. Da provare anche come topping per un toast – magari aggiungendo una parte più cremosa come la ricotta o la feta – insieme a un filo d’olio d’oliva. 

Prova anche: ricetta di otto salse da mangiare su tutto!

Salsa di tomatillo: la ricetta

Curiosi di provare a usare il tomatillo in cucina? Partiamo dai preliminari, ovvero la salsa di tomatillo. Perfetta per stupire i vostri amici per un aperitivo di primavera, magari con una buona tostada, abbinamento imprescindibile di questa salsa: 

Ingredienti:

  • 400g di tomatillo
  • 1 cipolla rossa piccola
  • 1 lime
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna morbido
  • Mazzo mazzetto di coriandolo tritato

Preparazione: salsa di tomatillo

  1. Immergere i tomatillo in una ciotola di acqua calda per 10 minuti per rimuovere lo strato appiccicoso da essi.
  2. Tagliare finemente la cipolla e metterla in una piccola ciotola.
  3. Mettere la scorza di lime, il succo e lo zucchero nella ciotola con le cipolle.
  4. Questo li ammorbidirà.
  5. Mettete i tomatillo lavati in un robot da cucina e frullateli per creare la salsa.
  6. Tritare il coriandolo, e aggiungetelo alla salsa in una ciotola e sevite!


Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.