Ebo Lebo: è italiano il miglior amaro al mondo 2020

0
2856
Ebo Lebo è il miglior amaro del mondo per il 2020.

L’Italia ottiene un importante riconoscimento a livello internazionale. Al termine del prestigioso concorso World Liqueur Awards 2020 tenutosi a Londra, l’edizione Gran Riserva dell’Ebo Lebo, storico liquore della Valle d’Aosta, ha ottenuto due riconoscimenti quale miglior amaro del mondo e italiano. Quest’edizione del famoso concorso si è tenuta in un clima un po’ particolare e con modalità leggermente diverse rispetto al solito per rispettare tutte le misure restrittive introdotte per contrastare l’emergenza coronavirus.

Ebo Lebo, il famoso amaro della Valle d’Aosta.

I 14 giurati hanno degustato i distillati in gara direttamente da casa per garantire il distanziamento sociale. Ricordiamo che questa manifestazione è stata introdotta nel 2013 e che fa parte del circuito del World Drinks Awards. Dopo aver attentamente valutato i vari liquori, alla fine gli esperti hanno decretato la vittoria del prodotto della Saint-Roch, antica distilleria valdostana fondata negli ultimi anni dell’Ottocento da Guglielmo e Angelo Levi.

L’Ebo Lebo è un amaro famoso soprattutto per il suo mix equilibrato di infusi ed erbe di qualità, fra le quali spicca soprattutto l’Achillea Millefolium che, nel dialetto della città di Gressoney-Saint-Jean, viene chiamata proprio Ebo Lebo, da cui prende il nome il liquore.

Ebo Lebo: le principali caratteristiche dell’amaro valdostano

L’Achillea Millefolium si chiama così perché intorno a quest’erba ruota un’antica leggenda: si ritiene, infatti, che l’eroe omerico Achille l’abbia utilizzata in diverse occasioni per curarsi dalle ferite riportate in battaglia. Inoltre, pare che sia stata l’ingrediente segreto dei Salassi (popolazione di origine celtica che viveva proprio nella Valle d’Aosta) per preparare una pozione magica in grado di dare tanta forza e coraggio. La leggenda narra che proprio grazie a quest’infuso questo popolo sia riuscito a respingere tutti gli assalti dell’esercito romano.

L’Achillea Millefolium è l’ingrediente principale dell’Ebo Lebo.

Tornando però alla preparazione dell’Ebo Lebo, per la versione Gran Riserva si ricorre anche allo zafferano e all’artemisia umbelliformis che crescono nel territorio valdostano. Il distillato ha un colore limpido e luminoso, attraversato da sfumature dorate che sono provocate proprio dalla presenza dello zafferano che gli garantisce anche un piacevole retrogusto al sapore del liquore. Il suo profumo profondo e intenso dipende in gran parte dalle erbe alpine.

Ecco il miglior whisky del mondo 2020

Si consiglia di degustarlo ad una temperatura ambiente di circa 13 gradi ed è ottimo come digestivo al termine del pasto. Ha una gradazione alcolica del 36% e di solito l’azienda Saint-Roch, per rispondere alle richieste sul mercato italiano e internazionale, ne produce all’incirca quattromila bottiglie ogni anno.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.