Ormai ci siamo: l’estate si sta avvicinando, le temperature cominciano ad alzarsi e inevitabilmente si sente l’esigenza di gustare qualcosa di fresco e dissetante. Quest’anno sembra che andrà di moda lo smoothie, un preparato vitaminico a base di frutta o verdura che non può essere paragonato al frullato tradizionale o al milk-shake perché la sua ricetta di base prevede la realizzazione di una sorta di purea dei frutti o dei vegetali prescelti, da miscelare tramite il blender (frullatore).

Gin Tonic Day: la storia del drink estivo

Il nome deriva dal termine inglese smooth che in italiano in questo caso si può tradurre con «morbido», termine che rende bene la consistenza cremosa e leggera della bibita. Di solito si aggiunge del ghiaccio che ne assicura la freschezza senza però che risulti troppo simile a un gelato. Quando si vuole preparare questa bevanda in casa, è necessario sapere che non esiste una ricetta tradizionale, anzi, in diverse occasioni ci si può sbizzarrire con la propria fantasia e i gusti preferiti. Naturalmente come ingredienti si possono scegliere i frutti che si gradiscono.

Lo smoothie può essere a base di frutta o verdura.

Inoltre, non bisogna scartare a priori le verdure: ci sono, infatti, delle versioni realizzate con carote, pomodori, cetrioli o insalata. In alcune varianti compaiono anche le erbe fresche che danno un tocco di originalità al preparato: si può scegliere tra basilico, menta o coriandolo. Invece, per quanto riguarda alcuni frutti quali ananas, kiwi o mela verde, si consiglia di aggiungervi del latte di mucca o vegetale (soia, avena o riso).

Cosa fare per avere uno smoothie impeccabile

Preparare uno smoothie tra le mura domestiche non è affatto un’operazione proibitiva. Dopo aver selezionato la frutta o la verdura preferita, è bene riflettere sul ricorso al ghiaccio. Quest’ultimo può rappresentare un’opzione soprattutto se tritato, mentre c’è anche chi usa un po’ di sorbetto o di gelato per dare alla bevanda estiva una consistenza maggiore. Qualora se ne volesse aromatizzare il sapore, potrebbero risultare utili allo scopo delle spezie come cannella, zenzero o citronella. Chi è amante del dolce, invece, può mescolarvi dello zucchero tradizionale oppure dello sciroppo d’acero o miele.

Come abbiamo anticipato in precedenza, non c’è una ricetta fissa per preparare lo smoothie: basta fare affidamento sui propri gusti in fatto di sapori e di frutta e verdura. Tra i mix che dovrebbero essere più trendy in quest’estate 2020, si segnalano pera e fragola con aggiunta di menta, banana e cannella, biscotti e banana, melone e kiwi più albicocca e menta e infine cetriolo, panna acida e menta.

Ad ogni modo, vi è una versione di questa bibita fresca piuttosto semplice da preparare in casa soprattutto per chi si cimenta per la prima volta con questo drink leggero e rinfrescante: si tratta dello smoothie con frutta e yogurt. Vediamo come si fa a farlo in casa.

La ricetta dello smoothie con frutta e yogurt.

Lavate e sbucciate delle pesche, quindi privatele del nocciolo e tagliatele a tocchetti non troppo piccoli. Subito dopo dividete a metà un melone, privatelo di semi e buccia e tagliate anch’esso grossolanamente. A questo punto prendete un lime e, servendovi di uno spremiagrumi, raccoglietene il succo e mettetelo da parte. Fatto ciò, cominciate a frullare pesche e melone, poi inseritevi dello yogurt fino ad ottenere la cremosità desiderata e il succo di lime. Continuate ad usare il frullatore fino a quando il composto non risulterà soffice e cremoso. Si consiglia di servire fresco ma non ghiacciato.

Facebook Comments