La lattuga: per carenza è ora diventata costosa in Australia

0
293

L’Australia sta affrontando una carenza di lattuga che ha portato a prezzi vertiginosi. E ha persino spinto il gigante dei fast food KFC a mettere il cavolo nei suoi hamburger.

La lattuga negli hamburger?

La società ha informato i clienti che utilizzerà una miscela di lattuga e cavolo in tutti i suoi ristoranti. Citando interruzioni della catena di approvvigionamento dopo che le pesanti inondazioni sulla costa orientale hanno spazzato via gran parte del raccolto di lattuga all’inizio dell’anno. Anche i consumatori australiani sono stati colpiti da prezzi esorbitanti per l’umile ingrediente dell’insalata nei corridoi dei generi alimentari. Gli acquirenti si stanno sfogando sui social media sul pagamento di circa 12 dollari australiani (8,61 dollari) per un cespo di lattuga iceberg. Oltre a prezzi più alti per altri prodotti, con costi superiori a 25 dollari australiani per un’anguria.

Dalla lattuga al pollame

Nel 2022 non sono mancati i singhiozzi nell’approvvigionamento alimentare. È almeno la seconda volta quest’anno che KFC Australia è rimasta senza una pronta fornitura di componenti chiave per alcune delle sue offerte più popolari. Ha dovuto tagliare le voci di menu a gennaio in mezzo alla carenza di pollo. Lo shock adesivo per frutta e verdura in Australia è dovuto principalmente a eventi climatici come le inondazioni, secondo il meteorologo del governo Abares. La nazione è ancora alle prese con le interruzioni della catena di approvvigionamento legate alla pandemia e la persistente carenza di manodopera, nonché l’accesso a importanti macchinari importati.

Aumento dei prezzi

“In tempi normali i prezzi di frutta e verdura tendono a riprendersi in modo relativamente rapido e a tornare alla normalità man mano che la produzione in altre aree diventa disponibile per colmare le lacune di approvvigionamento”, ha affermato Abares nelle sue prospettive trimestrali martedì. “Tuttavia, nel 2022-23 quasi tutti gli aspetti della catena di approvvigionamento stanno affrontando pressioni inflazionistiche”.

Ciò mette l’Australia

Uno dei principali esportatori agricoli, in linea con il resto del mondo a causa dell’aumento dei costi alimentari. L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha intrappolato le catene di approvvigionamento globali e ha fatto aumentare il prezzo degli input agricoli vitali, come fertilizzanti e diesel. Un indicatore delle Nazioni Unite dei prezzi alimentari globali è vicino ai livelli record.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.