In Sardegna il pecorino più grande del mondo: dov’è stato preparato e quanto pesa

0
765
Il pecorino sardo più grande del mondo.

La Sardegna entra ufficialmente nel Guinness World Records per aver realizzato il pecorino più grande del mondo. È stato definito «il più grande formaggio del mondo di latte di pecora» e ha battuto il precedente primato di Ascoli Piceno che nel 2010 aveva preparato una forma del peso di 534,7 chilogrammi, con diametro di 158 centimetri e altezza di 29 centimetri. Grande festa e soddisfazione a Loculi (provincia di Nuoro) dove è stato registrato il nuovo record.

Il Gigante del Cedrino nuorese è un formaggio stagionato 12 mesi che ha un peso di 598,5 chilogrammi, un’altezza di 60 centimetri e un diametro di 165 centimetri. Lorenzo Veltri, giudice del Guinness World Records, ha analizzato e misurato scrupolosamente il prodotto caseario, per poi certificare che il lavoro prodotto nel maggio del 2019 dai pastori della Bassa Baronia è effettivamente il più grande dell’intero pianeta. Nella giornata del 19 luglio, dopo aver avuto la conferma del primato, è scattata una festa non solo a Loculi, ma anche nelle altre quattro cittadine della Bassa Baronia, ovvero Orosei, Irgoli, Galtellì e Onifai.

Il pecorino da record pesa quasi 600 chili.

Un plauso va anche ai soci della Cooperativa La Rinascita di Onifai che hanno gestito e curato le varie fasi della realizzazione dell’immensa forma di Gigante del Cedrino.

Com’è stato preparato il più grande pecorino del mondo

I pastori e gli esperti caseari sardi per proporre il pecorino da record a partire dal 12 maggio 2019, hanno utilizzato innanzitutto 4.500 litri di latte ovino. Al contempo, per portare avanti la lavorazione, è stata costruita una enorme forma di legno, di cui si è occupata Anna Pitzalis dell’azienda Primore Design & Comunicazione di Orroli. La struttura è stata quindi preparata dalla falegnameria Ligas di Nurri.

Formai dal Mont: Tassullo celebra i formaggi di malga

Oltre al latte, per avere il Gigante del Cedrino della provincia di Nuoro, è stato necessario ricorrere a 25 chilogrammi di sale, 200 grammi di fermenti lattici e 700ml di caglio. Anna Pitzalis ha evidenziato alla rubrica Sapori del quotidiano La Repubblica che è stata seguita la ricetta tradizionale del formaggio sardo che ha messo in risalto la cultura e le antiche tecniche artigianali del territorio. In altre parole, è stata una iniziativa che ha contribuito a dare «forma e voce a questa parte della Sardegna».

Mezzo chilo di Gigante del Cedrino costa 5 euro.

Alessandro Luche, sindaco di Loculi, ha ricevuto il certificato ufficiale del Guinness World Records e, dopo il traguardo raggiunto, il pecorino più grande del mondo è stato porzionato per far partire la degustazione. Contemporaneamente è stata avviata una iniziativa online per acquistare una fetta del prestigioso formaggio, al prezzo di 5 euro per mezzo chilo.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.