Coltivare senza giardino, forse a riguardo ci sono molti dubbi. Perché comunque anche se l’impegno è minore, la coltivazione in vaso potrebbe non valere la pena. Ma andiamo invece a vedere nel dettaglio gli aspetti positivi del perché invece è molto utile coltivare i propri prodotti in un piccolo spazio.

  1. La maggior parte delle cose che si coltiva avrà un sapore migliore rispetto ai prodotti da supermercato in serie;
  2. Interagire con le piante d’appartamento può aiutare ad alleviare lo stress. Il giardinaggio ha una miriade di benefici per la salute mentale;
  3. Non si dovrà più gettare mezza busta di spinaci perché la quantità era esagerata. Si raccoglie semplicemente il cibo di cui si ha bisogno.

Fattori chiave nella coltivazione di ortaggi e altre piante commestibili senza giardino

È davvero possibile coltivare una varietà di cibi gustosi in una piccola area. Ma ci sono alcuni fattori chiave che determineranno in gran parte il successo.

Aspettative 

Se si ha un piccolo balcone o solo un davanzale, non potrà crescere rabarbaro. Per esempio. L’obiettivo è coltivare piccole quantità di prodotti deliziosi. Non si vuole riempire il frigorifero fino all’orlo.

Luce solare

Più soleggiato è lo spazio, migliore sarà la crescita delle piante. Non tutte le piante amano il sole pieno. Ma alla stragrande maggioranza piace una quantità considerevole. Ciò è particolarmente importante nei piccoli spazi in cui è più probabile che si abbia sole solo per una parte della giornata. Non come accade possedendo un giardino.

Acqua

Le piante hanno bisogno dell’acqua per prosperare. Quando si ha un orto di piccole dimensioni, è probabile che si coltivi piante in vaso con una quantità di terra che tende ad asciugarsi presto. Ciò significa che si dovrà innaffiare le piante frequentemente. Anche ogni giorno, o comunque a seconda del caldo e del tipo di pianta.

Cosa si può coltivare in un piccolo spazio?

Le scelte dipendono da diversi fattori, principalmente: cosa piace mangiare, il clima locale e lo spazio disponibile.

Molta verdura e frutta provengono da varietà nane che sono più che felici di vivere e crescere in vasi e cestini appesi. I pomodori sono un ottimo esempio. In genere le piante a grandezza naturale possono crescere molto alte nelle serre. Le varietà compatte invece crescono in cespugli più piccoli e producono deliziosi pomodori piccoli.

Piccole varietà di piante dalla produzione costante:

Insalata: lattuga nana, crescione, ravanelli, spinaci, rucola, pomodori e cipollotti (cipollotti / cipolle verdi);

Erbe: rosmarino, prezzemolo, menta, coriandolo, basilico e timo;

Radice: carote, patate, barbabietola e rape;

Frutta: mirtilli, fragole e lamponi.

Pianificazione dell’orto di piccole dimensioni

Un patio? Un balcone? Solo un davanzale? Non importa quanto piccolo sia lo spazio, si potrà sempre far crescere qualcosa.


Noci, arance e lattuga per invecchiare in salute: la dieta per le donne

Dissetarsi con un succo di frutta: è la scelta migliore?


Giardino patio

Un piccolo patio può essere trasformato in un rigoglioso orto se pianificato bene. La piantagione verticale è spesso una buona amica. Si può piantare piante rampicanti come i fagioli rampicanti per ottimizzare lo spazio.

Per insalata ed erbe, si possono creare giardini verticali attaccando vasi e fioriere a pareti e recinzioni.

Ricordiamo che le piante in vaso si seccano molto più velocemente di quelle nel terreno. Dare alle piante un vaso grande quanto è necessario, è importante per renderle il più produttive possibile. Quindi si potrebbero scegliere poche piante e dotarle di vasi di grandi dimensioni rispetto a scegliere molte piante ma limitarne lo spazio.

Giardino balcone

Il giardino realizzato su un balcone necessita di un’attenta pianificazione. In particolare se si desidera comunque sedersi lì fuori per un caffè al sole. Come per il giardino patio, lo spazio verticale offre molte opzioni. Tutte le piante possono crescere in contenitori legati a spazi verticali e sul pavimento.

Davanzali produttivi

I davanzali interni possono fornire abbondanti erbe se ragionevolmente soleggiati. I davanzali esterni possono essere meravigliose case per piante di insalata che continuano a produrre sempre.

La crescita di germogli è una delle cose più semplici che si può mettere in atto. Sono pieni di vitamine e proteine. Una volta che sono germogliati, si possono lasciare su un davanzale interno per prendere il sole e poi raccoglierli e metterli sulle insalate.

Iniziare a coltivare verdura a casa

Se si è nuovi nel giardinaggio e nella coltivazione di alimenti, è meglio iniziare in piccolo. Scegliere un paio di piante ed erbe che non richiedano molto impegno come basilico, prezzemolo, spinaci e ravanello.

La bellezza delle piccole piante è che hanno bisogno di pochissima spesa. Anche acquistare i vasi potrebbe essere inutile.

Effettuando dei fori sul fondo di contenitori esistenti per alimenti e bevande, si possono creare dei vasi perfetti. Vaschette per i funghi, contenitori di yogurt di grandi dimensioni, contenitori da asporto, cestini di frutta, cassette di legno, ecc.

L’acquisto di un compost con un alto valore nutritivo può essere utile per le piante in vaso in quanto hanno terra e elementi della crescita limitati. Il compost specifico per vaso spesso trattiene bene anche l’acqua. Il che è un vantaggio poiché le piante in vaso si seccano molto più rapidamente di quelle piantate nel terreno.

Pietre, pezzi di vasi rotti e imballaggi in polistirolo sono perfetti per lo strato inferiore di ogni vaso. Garantendo un migliore drenaggio. Molte piante odiano i terreni bagnati, quindi il drenaggio è indispensabile.

Sperimentare un giardino senza averlo

Sperimentare è metà del divertimento quando si tratta di coltivare prodotti. Alcune colture falliranno. Altre diventeranno così amare da risultare immangiabili. Molti però produrranno cibi squisiti e ricchi di sapore e di sostanze nutritive.

Facebook Comments