Gamberi alla farfalla: una tecnica facile per gustarli al meglio

0
328

Sulla costa del Jersey, è pratica comune che le baracche servano i loro gamberi alla farfalla. Questa tecnica lascia il posto a un piatto più pieno e una migliore sensazione in bocca, quindi anche una semplice insalata Caesar con gamberi grigliati sembra improvvisamente più grande e più saziante.

I gamberi alla farfalla sono simili ai petti di pollo a farfalla

Ma applicati su scala molto più piccola. Come una farfalla e le sue ali, le metà simmetriche sono collegate longitudinalmente in un centro sottile. Ciò significa una superficie più ampia e una superficie più ampia significa più pezzi carbonizzati sulla griglia o angoli e fessure impertinenti in una padella. Poiché il tempo di cottura dei gamberi è così minimo, vale la pena dedicare qualche minuto in più a prepararsi per un risultato più saporito e, naturalmente, il piccolo trucco mentale di sentirsi come se stessi mangiando di più senza costi aggiuntivi.

Ecco come cucinare i gamberi alla farfalla

Cerca gamberetti grandi, sgusciati e con la coda. Qualcosa di troppo piccolo e sarebbe un compito troppo noioso. Tieni i gamberetti nella tua mano non dominante con il bordo esterno convesso rivolto verso di te. Partendo dalla coda e procedendo verso il basso, con un coltello da cucina praticare un’incisione longitudinale lungo la curva dei gamberi. Il taglio dovrebbe essere abbastanza profondo da lasciare le metà simmetriche intatte da una piccola membrana, come un libro collegato al dorso. Un ulteriore vantaggio è la possibilità di sviluppare i gamberetti mentre procedi. Per un aspetto più pulito, assicurati di rimuovere la linea scura che corre lungo il bordo o attraverso il corpo (può variare da gamberetti a gamberetti).

Lo stesso metodo può essere applicato alla curva interna del gambero

Dove un tempo si trovavano le zampe. Se lo stai facendo in questo modo, fai la stessa incisione longitudinale dall’alto verso il basso. Può sembrare naturale tagliare completamente a metà l’estremità inferiore quando ci arrivi, ed è giusto seguire quell’istinto. Rimarrai solo con un mezzo gambero a farfalla. Il primo metodo può essere più comune, ma il secondo è ugualmente delizioso.

Dopo i gamberi alla farfalla, potete fare gli scampi

Cuocerli a vapore sulla paella di mare, grigliarli con salsa mojo alla curcuma, saltarli in padella con verdure come gli asparagi, oppure farli sobbollire in una pentola capiente di cioppino. E se proprio non riesci a decidere dove portare i tuoi gamberetti, va bene lo stesso. Perché davvero, il butterflying fa il lavoro pesante: condito con sale, pepe, paprika e olio d’oliva e gettato su una griglia calda per un paio di minuti su ciascun lato.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.