Festival del Buon Vivere: a Forlì dal 17 al 25 settembre 2022

0
525

A Forlì si svolge dal 17 al 25 settembre, la tredicesima edizione del Festival del Buon Vivere 2022. Intitolato “in Relazione”, con una speciale anteprima lunedì 12 settembre alle 21. Al Teatro Diego Fabbri col ritorno in città di Frida Bollani Magoni in concerto.

I temi e gli ospiti al Festival del Buon Vivere

E’ l’appuntamento che la Romagna dedica ai temi della coesione (bene comune), dell’equità (uguaglianza e giustizia), del benessere (diritto alla salute), dell’innovazione (responsabile) e della cultura (sostenibile) come fondamenta su cui, dal presente, mettersi in relazione per costruire un Futuro durevole. Con Mogol, Valerio Aprea, Beppe Severgnini, Francesca Mannocchi, Ilaria Gaspari, Giorgia Soleri, Federico Taddia, Carlotta Vagnoli, Nadia Murad, Andrea Mirò e molti altri.

Quest’anno il Festival del Buon Vivere

Che si svolge in gran parte nell’area dei Musei di San Domenico a Forlì, ha chiamato a raccolta e messo IN RELAZIONE grandi figure della musica quali:

  • Frida Bollani Magoni (lunedì 12),
  • Andrea Mirò (mercoledì 21),
  • Mogol (venerdì 23),
  • Matteo Caccia (giovedì 22),
  • Beppe Severgnini (venerdì 23),
  • Silvia Sciorilli Borelli (sabato 24),
  • Claudia “Elasti” de Lillo (sabato 24),
  • Francesca Mannocchi (domenica 25) per raccontarci il mondo contemporaneo visto dal loro speciale osservatorio, ha invitato e in certi casi riportato in città scrittrici e autori che nelle loro opere mettono al centro la persona, l’educarci a rendere il nostro tempo migliore mai solo per noi stessi.
  • Federico Taddia (mercoledì 21),
  • Carlotta Vagnoli (giovedì 22, venerdì 23 e sabato 24),
  • Ilaria Gaspari (venerdì 23), Giorgia Soleri (sabato 24).
  • Inoltre, domenica 25, avremo l’onore di ascoltare il Premio Nobel per la Pace Nadia Murad (in conclusione del trentennale della Fondazione Cassa dei Risparmi), attivista per i diritti umani. Nella stessa giornata, interverrà l’ambasciatore italiano in Ucraina Pier Francesco Zazo per completare una intera sessione dedicata alle Relazioni di Pace.

LO SCHEMA DEL PROGRAMMA

Anche quest’anno il programma del Festival si dipana in appuntamenti dedicati alle scuole che si svolgono la mattina alle 10, numerosi appuntamenti pomeridiani a cura delle associazioni, un appuntamento nel tardo pomeriggio, alle 18, più il fitto calendario di eventi serali alle 21.

IMMAGINE del Festival del Buon Vivere

L’immagine guida dell’edizione 2022 è stata creata dalla pittrice e illustratrice forlivese Barbara Spazzoli e nasce “come interpretazione del Paradiso. La Terra, il nostro pianeta, la nostra casa, che dovremmo amare e rispettare più di noi stessi. E l’amore che dovremmo mettere in ogni azione e soprattutto pensiero…perché è da lì che poi nascono le idee e di conseguenza le azioni.”

Gian Luca Zattini, sindaco di Forlì

“Inaugurare la tredicesima edizione è motivo di orgoglio per una realtà, quella del Festival del Buon Vivere, che è diventata ormai patrimonio cittadino e da qui si è allargato a tutta la Romagna.”

Maurizio Gardini, presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì

“Quando si parla di festival, si parla sempre di novità ma qui vale la pena sottolineare le conferme e le continuità del solco del Festival del Buon Vivere: le conferme di grandi ospiti, le tantissime associazioni coinvolte, i tanti linguaggi artistici che si incrociano, l’attenzione costante alla solidarietà sociale e alle problematiche di genere e delle differenze generazionali.”

Monica Fantini, coordinatrice del progetto Festival del Buon Vivere

“Il programma del Festival del Buon Vivere è composto da ormai più di 100 fra associazioni e realtà del territorio che esprimono le loro sensibilità non in un’ottica esclusivamente locale ma capaci di dialogare e agire con un respiro internazionale.”

Andrea Corsini, assessore al turismo della regione Emilia-Romagna

“La Regione Emilia-Romagna crede da tempo in questo Festival e continua a sostenerlo. Fin dal primo momento abbiamo visto nel festival un’iniziativa dai contenuti profondi e capace di stimolare dibattiti e confronti tra personaggi importanti di livello mondiale e, così facendo, capace di arricchire il territorio, e il turismo vive anche di queste energie.”

Tutti gli eventi in programma sono a ingresso libero e gratuito

Ma alcuni richiedono la prenotazione e per la modalità di prenotazione si veda il programma sul sito: http://www.terradelbuonvivere.it/festival

Il Festival del Buon Vivere

E’ promosso dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Forlì e dell’assessorato al Turismo della Regione Emilia-Romagna, il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale, dell’ENIT, del Comune di Dovadola, del Comune di Forlimpopoli e del Comune di Meldola.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.