Cracker integrali di pomodori secchi e olive

0
370

Questi cracker integrali salati sono pieni di sapore e di bontà, semplici e veloci da fare, sono un ottimo spuntino o tartina. Leggeri e gustosi da mangiare sia con la marmellata a colazione che con una crema o mousse salata la sera, sono facili e davvero buone, si conservano ben chiuse in un contenitore ermetico per più giorni sempre croccanti e gustosissime. Ecco la ricetta, semplice e velocissima, per preparare in casa un trentina di crackers integrali. Per un’alternativa, provate anche questi cracker integrali.

Indicazioni:

TEMPO DI PREPARAZIONE: 10 minuti + 10 minuti di riposo
TEMPO DI COTTURA: 20 – 25 minuti

Ingredienti:

  • Ingredienti secchi:
  • 150g di farina integrale
  • 2 cucchiaini di rosmarino secco
  • ¼ di cucchiaino di pepe di Caienna
  • pepe nero
  • Ingredienti umidi:
  • 4 cucchiai di acqua
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 2 cucchiai di tapenade ( composto da purea di olive finemente tritate, capperi, acciughe sotto sale, aglio e olio d’oliva )
  • 4 pomodori secchi (circa 15 g), reidratati e tagliati in piccoli pezzi
  • Aromi opzionali:
  • Lievito nutrizionale
  • scorza di limone

Waffles integrali alla mela e cannella

Preparazione dei cracker integrali:

  1. Scaldare il forno a 200°C gradi.
  2. Setacciare la farina in una ciotola e mescolare i restanti ingredienti secchi.
  3. Mescolare gli ingredienti umidi, poi unire in un impasto con le mani.
  4. Dovrebbe formare una palla liscia, ma se sembra un po’ secca, aggiungete più acqua, poche gocce alla volta.
  5. lasciate riposare per 10 minuti.
  6. Stendere tra due fogli di carta carta da forno (in questo modo si evita di usare ulteriore farina – l’impasto è abbastanza appiccicoso)
  7. Tagliare i cracker in forme come desiderato.
  8. Mettete su una teglia e cuocete sul ripiano centrale per 20-25 minuti, o fino a quando saranno croccanti.
  9. NOTE: L’impasto può essere preparato in anticipo e conservato in frigo avvolto in pellicola trasparente. Se si usano pomodori secchi conservati nell’olio, pulire l’eccesso con carta da cucina e regolare la quantità di olio nella ricetta come necessario.
Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.