La caffeina, e come le persone reagiscono ad essa, può essere fonte di discussione. Alcune persone si affidano al caffè per rimanere svegli. Altre possono berlo prima di dormire senza problemi. Prima di capire come il corpo reagisca alla caffeina, è importante conoscere la quantità effettivamente consumata. 

Per scoprire come si accumulano le diverse bevande contenenti caffeina, abbiamo parlato con medici di medicina integrativa e dietisti. Ecco quanta caffeina c’è nel caffè, nel tè, nel matcha e altro ancora, oltre ai benefici per la salute di ciascuna bevanda.

Bevande con caffeina

Questi diversi livelli di caffeina si basano su una tazza di ogni bevanda. Secondo il database degli alimenti del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA)

1. Cold Brew: 96 mg di caffeina

Gocce di acqua passano attraverso la polvere del caffè , ne catturano le caratteristiche, e ne fuoriescono colorate e ricche di aromi e sostanze. Questa operazione richiede almeno 12 ore. Un’ottima alternativa per la stagione estiva. Ma il vantaggio di questa bevanda è il suo tempo di conservazione. Ci consente di prepararne anche grandi quantità alla volta. Un caffè estratto con metodo cold brew si conserva infatti fino a 2/3 giorni in frigorifero.

Il Cold Brew ha meno acidità del caffè preparato, rendendo più facile l’assorbimento dall’intestino e avendo meno probabilità di causare reflusso acido.

“Poiché il Cold Brew richiede più caffè e un tempo di macerazione più lungo rispetto al caffè normale, potrebbe contenere più alcaloide naturale per tazza rispetto a un caffè tradizionale”. Ha detto la dietista Desiree Nielsen. Ma se diluito con acqua o latte, il contenuto di caffeina può diminuire. 

2. Caffè preparato: 96 mg

Il caffè preparato regolarmente può avere uno dei più alti contenuti di caffeina. Il dietista Titilayo Ayanwola, afferma che nonostante la caffeina, il caffè è una buona fonte di antiossidanti. 

Insieme agli antiossidanti, come l’acido clorogenico composto anti-infiammatorio, il caffè ha anche dimostrato di avere un impatto benefico sulla salute del cervello. Inoltre fa bene al fegato grasso, al diabete e alla sindrome metabolica, dice Marvin Singh.

3. Latte macchiato: 86,4 mg

Il latte macchiato generalmente contiene zucchero rispetto al solo caffè nero, specialmente poi quando è aromatizzato. Secondo la dietista e educatrice del diabete Luisa Sabogal, il latte macchiato contiene anche meno antiossidanti rispetto al caffè freddo o preparato.

4. Caffè freddo: 74,4 mg

Il caffè ghiacciato è spesso confuso con il caffè freddo , ma sono realizzati con processi diversi. È essenzialmente lo stesso del caffè caldo, ma può essere più adatto per il clima più caldo poiché viene servito freddo, sopra il ghiaccio. Il caffè freddo è più concentrato e quindi contiene più caffeina.

5. Matcha: 70 mg

Il matcha è un tipo di tè verde che è stato macinato in polvere. Di tutti i drink in elenco, Sabogal ritiene il matcha il più sano. “Contiene la maggior quantità di antiossidanti quando viene utilizzata l’intera foglia. Con conseguente maggiore contenuto di antiossidanti rispetto al tè verde caldo o al tè nero”, afferma. 

6. Tè nero: 48 mg di caffeina

Gli antiossidanti nel tè nero potrebbero non essere potenti come nel tè verde. Ma la bevanda ha ancora molti benefici per la salute. ” È stato dimostrato che il tè nero caldo aiuta la salute generale. Come la riduzione dei livelli di colesterolo e glicemia”, afferma Sabogal.

7. Tè verde: 28,8 mg 

Il tè verde caldo è una bevanda dal sapore delicato con una moderata quantità di caffeina e un’elevata quantità di benefici per la salute. ” Il tè verde è ricco di antiossidanti che hanno molti effetti benefici. Aiuta le funzioni cerebrali, riduce il rischio di malattie cardiache e protegge contro il cancro”, afferma Singh. Inoltre, i bevitori abituali di tè verde possono anche vivere più a lungo.

8. Caffè decaffeinato: da 0 a 15 mg

Per le donne in gravidanza, il caffè decaffeinato può sembrare un’ottima alternativa, afferma Ayanwola. Ma contiene ancora tracce di caffeina. “Anche piccole quantità di caffeina si sommano nel tempo se si consuma più porzioni”, afferma. 

Coloro che stanno semplicemente cercando di ridurre la caffeina possono passare al decaffeinato e quindi rimuovere lentamente il caffè. Per aiutare a ridurre i sintomi di astinenza dalla caffeina .

9. Tisana: 0 mg

Per coloro che desiderano eliminare del tutto le bevande contenenti caffeina, Ayanwola consiglia la tisana.  È un modo per avere una tazza calda ma senza caffeina. Le tisane includono camomilla, zenzero, finocchio, menta piperita e tè alla curcuma. Possono anche aiutare a ridurre il gonfiore e il fastidio allo stomaco.

Conclusioni

L’assunzione giornaliera raccomandata di caffeina è di 400 mg o meno. “Potrebbero manifestarsi effetti collaterali se bevi troppa caffeina”, afferma Singh. Come nervosismo. Per evitare questi risultati e sperimentare benefici prolungati durante il giorno, si raccomanda di microdosare la caffeina .

Facebook Comments