Albicocche Val Venosta: elisir estivo, da metà luglio a metà agosto

0
515

In estate, maturano infatti le saporite e setose Albicocche Val Venosta. I frutti a dir poco deliziosi, dalla consistenza e dal gusto inconfondibili dei dolci pendii della Val Venosta sono un tripudio di colori e profumi. Baciate dal caldo sole della Valle, a un’altitudine compresa tra i 700 e i 1200 metri.

Albicocche Val Venosta: una gioia per gli occhi e per la salute

Nella Valle, dove il sole splende incontrastato e dove l’escursione termica tra giorno e notte è palpabile, le albicocche acquistano un gusto ancora più intenso e un aroma caratteristico che le rende uniche nel loro genere. Le sfumature arancioni-rosse diventano ancora più vivaci grazie al clima temperato e secco che le accompagna fino a piena maturazione.

Ottime non solo per il palato, ma anche per la salute

Infatti, ricche in beta-carotene, proteggono la pelle dai raggi solari che, nel periodo estivo, si fanno maggiormente energici. Inoltre, le albicocche contribuiscono a migliorare la vista e favoriscono il buon funzionamento del sistema immunitario. Un vero elisir di benessere, da assaporare durante la bella stagione. Così, cullate da un microclima ideale e coccolate dai 120 contadini venostani che dedicano loro amore e cure, le Albicocche della Val Venosta si confermano ogni anno dei frutti irrinunciabili per dilettare il palato e ammaliare i sensi.

Budino di rabarbaro e albicocche

Alla scoperta delle Albicocche Val Venosta

Tinteggiata di sfumature arancioni, talvolta tendenti al rosso, l’Albicocca Val Venosta è irresistibile. Le dolci curve e la forma tonda, leggermente oblunga, la fanno apparire ancora più vellutata e soffice. Grazie alle sue intense e profumate fragranze preannunciano la sublime dolcezza e le distintive note aromatiche del frutto. Un sapore così buono, tale da valorizzare liquori e dessert e perfetto per realizzare prelibate confetture e composte. Ingrediente immancabile per originali dolci come la Crepes con crema di ricotta e Vinschger Marille, l’Albicocca Val Venosta stupisce anche per la sua straordinaria versatilità.

Regina tra le Albicocche di Montagna della Val Venosta

La Vinschger Marille non è però l’unica rinomata varietà. Infatti, tra le altre, completano il coro la Goldrich, la Orangered e la Hargrand. Bontà naturali dalla polpa rinfrescante e succosa, ideali da consumare anche in purezza per coglierne la profonda essenza. Le albicocche della Val Venosta sono disponibili da metà luglio a metà agosto presso le Cooperative della Val Venosta e in negozi selezionati. Le Albicocche Val Venosta, profumate e deliziose, rendono l’estate ancora più dolce e gradita.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.