festa delle albicocche Lasa
Eventi di Gusto e dintorni

Festa delle albicocche 2016 a Lasa

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Se la festa delle fragole è dietro l’angolo (si festeggia il 25 e 25 giugno), la festa delle albicocche è un pochino più avanti: il 6 e 7 agosto a Lasa in Val Venosta.

festa delle albicocche Lasa
Südtirol, Vinschgau, September 2014, Produkte, Marillen, Vinschger Marille,

Un programma divertente e goloso, ricco di divertimento certo, ma non manca la cultura.  Quanti non sanno che Lasa è famosa, oltre che per le prelibate albicocche, anche per il marmo bianco? Durante la festa del 6 e 7 agosto si potrà scoprire e toccare con mano il famosissimo marmo e si potranno assaggiare prodotti tipici, oltre che le albicocche declinate in svariati piatti, e si potranno comprare prodotti artigianali locali.

Si potrà inoltre, per chi vorrà, farsi scolpire la testa in gesso o, per gli amanti del marmo, regalare e regalarsi manifatture realizzate con il prezioso materiale.  Marmo e albicocche sono definite ‘’l’oro di Lasa’’, a pensarci bene, viene da sorridere, come possono due prodotti così incredibilmente diversi rendersi protagonisti e venire festeggiati?

festa delle albicocche Lasa
Suedtirol, Vinschgau, Laas, Marmor und Marillen, jaehrliche Veranstaltung mit den zwei lokalen Produkten:
Marmor und Marillen (Aprikosen), Marillenknoedel, Aprikosenknoedel,

Si può, proprio in virtù della loro diversità e particolare bellezza e bontà. Il clima tipico della Val Venosta, con pochissimi giorni di pioggia, molto sole e caldo il giusto fanno sì che le albicocche abbiano quella ‘’marcia in più’’  per il territorio della Val Venosta.

I residenti le chiamano ‘’Marillen’’, per noi sono quel frutto antico dalla forma tondeggiante e dalla polpa morbida e succosa giallo-arancio, dolcissima e perfetta per le preparazioni dolci e salate. La lunga tradizione di questa coltivazione, tramandata da generazioni, ha regalato una particolare qualità di frutti che dobbiamo assolutamente assaggiare. Il momento giusto sarà il week end del 6 e 7 agosto, dove, il programma della kermesse prevede musica dal vivo, artisti del marmo e mercatini di prodotti artigianali che riempiranno di colori e profumi (oltre che sapori) le vie del paese.

Non so voi, ma io sono pronta a degustare i prodotti autoctoni e farne buona scorta per casa, vi aspetto!

Rosy on Twitter @rosybalzani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *