Torta di clementine intere e panna montata

0
172

Questa torta di clementine, umida e tenera, usa il frutto intero: buccia, midollo e semi, tutto! Inoltre, i colori brillanti degli agrumi al loro apice durante gli uggiosi mesi invernali. I gialli vibranti, i verdi, le arance e i rosa aggiungono una scintilla di luce ai giorni bui e freddi. Sapete cos’altro crea una scintilla? Ecco, la torta… di clementine!

La torta di clementine: porta felicità pura

Non importa la temperatura esterna, e quando è accoppiata con le clementine solari e succose, i fuochi d’artificio accadono. Come se aveste bisogno di un’altra ragione per preparare una torta, questa ricetta usa l’intera clementina, scorza e tutto, il che significa che non c’è spreco di cibo. È la torta perfetta da fare quando si ha la voglia di cucinare durante la settimana. La pastella si prepara velocemente nel robot da cucina, lasciandovi con pochissimi piatti da lavare.

Questa torta di clementine è per le celebrazioni o per uno spuntino

Prepariamo tutto ciò di cui avete bisogno per fare questa delizia piena di vitamina C. Il midollo è magico. La cosa che rende questa torta davvero speciale è che si usa l’intera clementina, non c’è bisogno di sbucciare, pelare. Non è un segreto che la scorza degli agrumi ha così tanto sapore. Ma può anche essere piuttosto amara sui frutti con la buccia più spessa, come i limoni e i pompelmi. L’amarezza di una clementina è ridimensionata perché il midollo è sottile, il che la rende perfetta per questa ricetta.


Tempo di bagno per le clementine!


Le clementine sono più di uno snack. Queste piccole chicche dolci sono un ibrido spesso senza semi di mandarini e arance navel. Sono all’apice del loro sapore quando il midollo è morbido e facile da sbucciare. È importante lavare le clementine con acqua calda e sapone per rimuovere il rivestimento ceroso. Questa cera aiuta a proteggerle nel lungo viaggio dal suo albero alla tua cucina, ma non vorrai mangiarla.

Bollire o non bollire


Ci sono alcune ricette per la torta di clementine intere che richiedono la bollitura. Questo metodo rompe e ammorbidisce la frutta diminuendo l’amaro. Ho saltato questo passaggio e ho invece aumentato leggermente lo zucchero e usato meno clementine. Lo zucchero aiuta a bilanciare l’amaro. Inoltre, le clementine bollite assorbono l’acqua, rendendo difficile ottenere le giuste proporzioni degli altri ingredienti.

Mandorle + clementine = matrimonio perfetto di sapori


Le mandorle hanno un’affinità speciale con gli agrumi. Mandorle nocive e arance floreali sono una coppia ben nota nel mondo della cucina, e non ho sentito il bisogno di romperle. Qui, uso l’estratto di mandorle per aggiungere quel sottile sapore nella pastella e poi le mandorle tostate e salate tritate vengono cosparse in cima alla torta.

Gli agrumi di Calabria dall’Arancia al Clementine I.G.P. all’oro verde di Calabria il Bergamotto

Coprire il tutto


La panna montata fatta in casa, cremosa e liscia, condita con estratto di mandorle, viene spalmata sopra la torta. Poi le mandorle tostate e salate tritate vengono cosparse per il massimo della croccantezza ad ogni morso. In alternativa, si può semplicemente spolverare con zucchero a velo, irrorare con cioccolato fuso, o affettare bacche fresche da servire sul lato.

Le migliori sostituzioni di agrumi


La chiave per una buona torta è usare agrumi con un midollo molto sottile. I kumquat sono ottimi per essere cucinati interi, sono deliziosamente aspri, e sarebbero un buon sostituto. Anche i limoni sono una buona scelta. Sono succosi, aspri, e vantano il perfetto midollo sottile che si desidera in una torta di agrumi interi. State alla larga da limoni, lime, pompelmi e arance navel. Limoni e lime sono incredibilmente aspri e avrebbero bisogno di più zucchero. I pompelmi e le arance navel hanno entrambi un midollo molto spesso.

Altre sostituzioni deliziose che funzionano


Per quanto riguarda gli altri ingredienti, usate la stessa quantità di farina di mandorle al posto della farina universale per rendere questo dolce senza glutine. Ho testato il dolce con l’olio d’oliva e l’ho trovato troppo amaro se abbinato alle clementine. Suggerisco di attenersi a un olio neutro come quello vegetale o di canola.

Torta di clementine: la conservazione


Per una conservazione più lunga, lasciate fuori la panna montata e avvolgete semplicemente la torta con una pellicola di plastica, poi con un foglio di alluminio. Può stare fuori a temperatura ambiente fino a 3 giorni o in frigorifero per 1 settimana. Se la panna montata ha già abbellito la parte superiore, capovolgere una grande ciotola sopra la torta in modo che rimanga coperta e mettere in frigo per un massimo di 3 giorni. La panna montata perderà un po’ di volume e si infiltrerà nella torta rendendola un po’ più densa, ma state certi che sarà deliziosa.

Ingredienti per 10-12 porzioni


Note: Per un sapore di mandorle più sottile, potete ridurre la quantità di estratto di mandorle nella pastella a 1/2 cucchiaino e nella panna montata a 1/8 di cucchiaino.

  • Spray antiaderente per ungere la padella
  • 4 clementine, non sbucciate e tagliate in quarti
  • 3/4 di tazza di olio vegetale
  • 1/2 tazza di latte intero
  • 350g di zucchero
  • 4 uova grandi
  • 1 cucchiaino di estratto di mandorle
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • 325g di farina universale
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere
  • 1/2 cucchiaino di sale kosher

Per la panna montata

  • 1/2 tazza di panna pesante, fredda
  • 1/4 di tazza di zucchero
  • 1/4 di cucchiaino di estratto di mandorle
  • Pizzico di sale kosher
  • Zest di 1 clementina (circa 1/4 di cucchiaino)
  • 1 cucchiaio di mandorle tostate e salate tritate

Procedimento: torta di clementine

  1. Preriscaldare il forno a 200° gradi. Spruzzare una tortiera rotonda da 22 cm con spray da cucina antiaderente.
  2. Mettetela da parte.
  3. Ridurre in purea le clementine: mettere le clementine, l’olio e il latte in un robot da cucina con un accessorio a lama.
  4. Frullare fino a quando è completamente liscia con solo alcuni piccoli pezzi di scorza visibili.
  5. Dovrebbe sembrare che abbiate sminuzzato le clementine con una grattugia a raspa.
  6. Aggiungere i restanti ingredienti umidi, lo zucchero e processare fino a quando non è appena combinato.
  7. Unite le uova, l’estratto di mandorle e l’estratto di vaniglia, e dare un impulso da 5 a 6 volte fino a quando sono appena combinati.
  8. Aggiungere gli ingredienti secchi: la farina, il lievito in polvere e il sale, e lavorare fino a quando sono appena combinati, raschiando i lati della ciotola con una spatola di gomma se necessario.
  9. Cuocere la torta: Versare la pastella nella teglia preparata e battere delicatamente la teglia 3 volte sul bancone per rimuovere eventuali bolle d’aria.
  10. Cuocere fino a quando i bordi esterni della torta sono dorati, si sono leggermente staccati dai lati, e uno stuzzicadenti inserito al centro esce solo con poche briciole umide, da 55 minuti a 1 ora.
  11. Raffreddare la torta: Trasferire la teglia su una griglia e lasciare raffreddare completamente la torta per circa 2 ore.
  12. Posizionare la rastrelliera a filo sopra la teglia e capovolgere delicatamente la torta su di essa.
  13. Capovolgere un’alzata per torte o un piatto da portata sulla torta e capovolgerla delicatamente in modo che la torta sieda sul piatto dritto.
  14. Preparare la panna montata: Poco prima di servire, combinare la panna pesante, lo zucchero, l’estratto di mandorle e il sale in una ciotola media. Sbattere con un miscelatore elettrico a mano a media velocità fino a quando non si sono formati picchi leggeri e spumosi, da 2 a 3 minuti.
  15. Dovrebbe essere morbido, tenere la sua forma abbastanza bene, e la punta del picco dovrebbe arricciarsi su se stessa quando si solleva lo sbattitore.
  16. Decorare la torta: Quando la torta è completamente raffreddata, mettete la panna montata al centro della torta e usate il dorso del cucchiaio per spalmarla sulla parte superiore, creando dei vortici e lasciando un bordo di circa 1/2 cm.
  17. Cospargere con la scorza di clementina e le mandorle.
  18. La torta può rimanere sul bancone per un massimo di 3 giorni senza la panna montata in cima.
  19. Avvolgere strettamente la torta raffreddata nella pellicola di plastica e poi di nuovo nella pellicola.
  20. Per metterla in frigo, spennellare la parte superiore della torta con dello sciroppo semplice, avvolgerla strettamente nella pellicola e nella pellicola e metterla in frigo fino a 1 settimana.
Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.