I colori, gli aromi e le atmosfere della stagione autunnale nei prossimi giorni saranno i grandi protagonisti di Sapori d’Autunno 2019. A Mesola (provincia di Ferrara) torna il tradizionale evento in occasione della sua 15ª edizione, organizzata dalla Pro Loco della cittadina dell’Emilia Romagna. La kermesse sarà dedicata soprattutto a tartufi, funghi, e a tutti i prodotti tipici del sottobosco di questi mesi, ai quali si aggiungeranno diverse proposte gastronomiche che consentiranno ai visitatori di conoscere e gustare i piatti tipici e le prelibatezze locali.

Quest’anno la manifestazione avrà come titolo «Gastronomia e territorio binomio vincente» e si terrà dall’1 al 3 novembre. Per evidenziare le particolarità del territorio, giovedì 31 ottobre, in occasione dell’anteprima della sagra, si potrà accedere alla visita guidata notturna del Gran Bosco della Mesola grazie al contributo del Corpo dei Carabinieri Forestali che mostreranno ai presenti le peculiarità della zona. Per prendervi parte è necessario prenotarsi chiamando l’ufficio IAT al numero 0533993358. Oltre a quest’iniziativa, nei giorni successivi ci saranno anche altre escursioni sia a terra che in mare, a piedi o in bicicletta, passando per le gite in barca.

Sottobosco protagonista a Sapori d’Autunno 2019.

Sapori d’Autunno 2019 è un evento sponsorizzato da C.a.s.a. Mesola, organizzato per iniziativa dei volontari della Pro Loco coadiuvati dall’Arci Tartufi e dall’Associazione Valeria di Goro che si occuperà principalmente del settore della ristorazione. Infatti nel Castello Estense si potranno assaggiare i piatti tipici locali non solo a base di carne, ma anche di pesce e delle principali eccellenze del sottobosco.

Sagra del tartufo, a Canterano i profumi del bosco nel piatto

Alla presentazione della kermesse di Mesola sono intervenuti il sindaco Gianni Padovani, il presidente della Pro Loco Stefano Casellato, la presidente dell’Associazione Valeria di Goro Annalisa Paesanti (affiancata da Ingrid Brugnoli) e il vicepresidente provinciale di Arci Tartufi Alberto Zanella. Tutti hanno sottolineato l’importanza della manifestazione che punta a far conoscere al pubblico la qualità dei prodotti locali, anticipando alcune delle iniziative più importanti.

Sapori d’Autunno 2019: il programma dell’evento

La sagra che sarà protagonista di Mesola dall’1 al 3 novembre prevede diversi appuntamenti. Tra i più rilevanti, si ricorda soprattutto l’inaugurazione che venerdì 1 novembre alle ore 11 a Piazza Santo Spirito aprirà i battenti sull’intera kermesse ferrarese. Poco prima sarà possibile prendere parte alla passeggiata solidale Fido Aiuta Micio (alle ore 9:30) e alla Pedalata del Tartufo alle 10. Invece dalle 13:30 spazio alla Castagnata nei Giardini Estensi disponibile per i soci del Moto Club Adriatico. Inoltre ci si potrà concedere una visita guidata al Museo del Bosco e del Cervo al Castello, quindi alle ore 16 per gli amanti del musica spazio alla performance di Enrico Cipollini Acoustic Duo. Nel corso della serata verrà riproposta l’escursione nel sottobosco.

Sabato 2 novembre fin dal mattino ci saranno altre escursioni e visite tra le bellezze del posto, mentre alle ore 13 verrà dato il via al Trofeo Sapori d’Autunno, una gara che avrà un percorso di 30 chilometri.

Mesola: il programma di Sapori d’Autunno 2019.

Domenica 3 novembre le luci dei riflettori della manifestazione di Mesola si accenderanno soprattutto sulla gara nazionale per cani da ricerca da tartufo che scatterà alle ore 9. Durante il pomeriggio, a partire dalle ore 15 i protagonisti saranno i bambini che potranno divertirsi con diversi spettacoli e giochi a loro dedicati, senza dimenticare l’accompagnamento musicale delle Strie Fire Show. Alle 16:30 ci si ritroverà a Piazza Umberto I per una degustazione dei piatti della tradizione ferrarese, e subito dopo arriverà l’estrazione della tombola con premi da 5mila euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.