Durante il periodo del lockdown che molti governi hanno varato come misura di contenimento dell’emergenza coronavirus, diverse persone si sono dedicate alla cucina. La preparazione di piatti prelibati o anche di dolci di vario genere è stata un modo efficace per combattere la noia e anche lo stress dello stare chiusi in casa e l’ansia legata alla preoccupazione di quanto stesse accadendo (e per certi versi sta ancora accadendo) nel mondo. In diversi Paesi, con il ritorno ad una parziale e graduale normalità, il rientro al lavoro e le pratiche quotidiane hanno impedito di continuare a coltivare la passione per i fornelli. Eppure, per chi volesse ancora cimentarsi con un dessert, c’è una ricetta veloce di Torta Oreo che si prepara con due soli ingredienti.

Torta Pan di Stelle

Sul social network TikTok è stato pubblicato un video che mostra le modalità di preparazione di un dolce a base dei popolari biscotti Oreo. In circa due minuti, e senza sporcare diversi utensili, è possibile avere un risultato gustoso con due ingredienti e una veloce cottura al microonde.

Bastano Oreo e latte per preparare il dessert.

La ricetta della Torta Oreo veloce indica di inserire sei biscotti ripieni in una tazza da caffè. Quindi va versato del latte che vada a riempire circa la metà del contenitore. Fatto ciò, l’impasto va frantumato fino a quando gli Oreo non si saranno sbriciolati del tutto. A questo punto, il piccolo impasto va scaldato nel forno a microonde per non più di 75 secondi. Il risultato è un dessert saporito e delicatamente profumato che dà sollievo al palato e, quando si ha poco tempo a disposizione, può essere una valida alternativa alle torte tradizionali.

Oltre la Torta Oreo: breve storia dei famosi biscotti

Nel mondo ci sono numerose ricette di Torte Oreo (anche più sofisticate di quella che abbiamo descritto in precedenza) e ciò perché ormai questo è uno dei prodotti più conosciuti e venduti al mondo. La loro storia parte da lontano, dal 1912, quando in realtà non riscontrarono grande successo.

In un primo momento erano destinati solo al mercato della Gran Bretagna. L’azienda Nabisco cominciò a produrli anche nel quartiere Chelsea di New York, e gli unici due gusti disponibili erano meringa al limone e crema. Facendo dei sondaggi tra i consumatori, si scoprì che preferivano la variante a crema, e così la lavorazione si concentrò tutta su questo gusto. La versione che oggi è diventata nota a livello internazionale, quella che presenta il logo Nabisco, ha debuttato nel 1952.

Storia in breve degli Oreo.

Col tempo, grazie alla fama crescente, è stato possibile lanciare altri gusti degli Oreo. Il brand ha avviato anche delle collaborazioni con altre aziende, e così ad esempio è arrivata l’edizione con M&M’s. Questi biscotti di solito vengono scelti anche da coloro che sono intolleranti al lattosio perché non ne contengono. Tra i prodotti più venduti degli ultimi tempi ci sono soprattutto gli Oreo in formato brownie, oppure quelli a sandwich con cioccolato Cadbury o ancora quelli dalle cialde sottili.

Facebook Comments