Il panino con patatine di Burger King contestato dagli inglesi: «Invenzione del nulla»

0
1452
Il nuovo panino con patatine di Burger King.

Chissà se quando i dirigenti e gli esperti di marketing di Burger King si sono messi al lavoro per la creazione e il lancio del nuovo panino con patatine, immaginavano che sarebbe finito al centro delle attenzioni dei consumatori esclusivamente per delle ironiche contestazioni. Soprattutto nel Regno Unito, infatti, il prodotto presentato da poco per la Nuova Zelanda è stato definito una sorta di invenzione «fasulla», trattandosi di un’abitudine (quella di farcire del pane morbido con patatine fritte) che tra gli anglosassoni esiste ormai da diversi anni.

La campagna pubblicitaria del Chip Butty.

Sul mercato neozelandese, il Chip Butty (questo il nome ufficiale della pietanza) è stato introdotto sul mercato con uno slogan particolarmente entusiastico. Si parla, infatti, di patatine fritte, dorate e croccanti che, insieme a maionese e ketchup, sono «incastonate» in un morbido panino. Quest’ultimo viene definito «sua Frittura Reale», e infine l’azienda di fast-food ricorda che costa solo due dollari e che per la versione con aggiunta di bacon basta aggiungervi appena un dollaro.

Burger King presenta il nuovo panino di Stranger Things

Questa pomposa campagna pubblicitaria è finita nel mirino di importanti testate britanniche come The Sun e il Mirror, ma anche di diversi utenti inglesi dei social network. Un po’ tutti, infatti, stanno facendo notare che in realtà Burger King non sta proponendo ai clienti della Nuova Zelanda un panino così innovativo, che in alcune situazioni può essere anche una sorta di merenda o snack da fai-da-te, cioè che ci si può preparare benissimo da soli.

Il panino con patatine diventa «la scoperta dell’acqua calda»

Oltre ai principali giornali britannici, anche gli utenti inglesi dei social network (e soprattutto di Twitter) si stanno divertendo a prendere in giro e a contestare la presunta ultima invenzione di Burger King, ossia il panino con patatine. Ribattezzato «l’invenzione del nulla», è stato innanzitutto ricordato come in terra anglosassone sia una merenda classica, adatta anche alla cucina vegana, che può essere preparata tranquillamente anche in casa, dunque senza recarsi in un fast-food. Qualcuno ha ricordato che persino il cuoco e conduttore televisivo Jamie Oliver ne ha creato una ricetta tutta sua.

Non è mancata dell’ironia dallo sfondo storico. Da un tweet, ad esempio, si ricorda che nel 1620 la nave Mayflower portò i pellegrini britannici verso il Nuovo Mondo. Ed oggi, dopo ben 400 anni, i discendenti statunitensi hanno addirittura annunciato la scoperta del Chip Butty. Soffermandosi sul contenuto del panino, altri cittadini del Regno Unito hanno fatto notare che, patatine fritte a parte, Burger King ha praticamente immesso sul mercato un prodotto che non contiene alcuna farcitura.

Chip Butty: l’ironia dei britannici.

Sull’argomento è intervenuta anche un’esperta del settore, la foodblogger Snigdha, la quale si è detta contrariata dagli ingredienti del panino con patatine della multinazionale americana. A suo parere, infatti, proprio le patate dovrebbero essere più grandi e per niente croccanti, e la scelta del pane sarebbe stata sbagliata. Infine ha evidenziato che un Chip Butty non dovrebbe contenere affatto della maionese.

Dunque, un’accoglienza tutt’altro che positiva per questo panino, con Burger King che a questo punto dovrà attendere solo i dati delle vendite e la risposta del pubblico neozelandese per capire se davvero in questo frangente ha «inventato il nulla», come hanno rimarcato diversi giornali britannici.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.