Il Gelato: i gusti d’autore in hotel, relais e agriturismi

0
438

Non è semplicemente un dolce, il gelato è come concludere degnamente un pasto. È una religione senza orari che raccoglie attorno a sé dei veri e propri seguaci, sempre alla ricerca del gusto più originale e della lavorazione più sofisticata. Capaci di portare in ogni palato una ventata di freschezza e un ricordo indimenticabile.

Executive Spa Hotel: il gelato d’autore qui è a base di latte di capra

Sul tetto dell’avveniristica struttura di Fiorano Modenese (MO) che ridefinisce l’ospitalità emiliana in ottica smart con la complicità dei maestri del design italiano, il ristorante ALTO è il teatro di cene panoramiche sotto un soffitto basculante, pensato per lasciare il centro della scena al cielo e alle colline appenniniche. In questo contesto, lo Chef Mattia Trabetti studia nei minimi dettagli anche un gran finale da brividi che si addice alle estati più calde. Con un forte richiamo alla predilezione per gli allevamenti locali, il gelato d’autore qui è a base di latte di capra e viene accompagnato a un cremoso al cioccolato bianco e caprino fresco, composta di duroni di Vignola al rhum e olio di Levistico. Tel. 0536 832010, https://executivespahotel.com

Relais Borgo Campello

A pochi km da Spoleto e dalle Fonti del Clitunno, il piccolo borgo medievale di Campello Alto (PG) ospita la struttura diffusa Relais Borgo Campello, sintesi di storia, benessere e minimalismo in cui è possibile soggiornare in antiche dimore nobiliari e in celle un tempo occupate dai monaci. Nel segno della tradizione, della varietà dei “classici” e della qualità delle materie prime locali come il latte scelto e la frutta dell’orto, anche il gelato ha un carattere di eccezionalità. Il risultato sono gusti quali il tartufo nero di Norcia, lo zafferano e il parmigiano, abbinato all’esclusivo risotto pere gorgonzola e noci. Per gli intolleranti al lattosio, sono inoltre previste delle varianti alla soia. Tel. 320 4549321, https://www.borgocampello.com/it/

Ricci Hotels Family Resort Cesenatico: il gelato dei waferini Babbi di Cesena

Sinonimo di vacanze in famiglia sulla leggendaria riviera romagnola, i Ricci Hotels Family Resort possono essere considerati gli eredi contemporanei delle tradizionali strutture che richiamano alla mente infiniti soggiorni di corse in spiaggia, tuffi nel mare e coni gocciolanti. Quello che è un marchio di riferimento nell’ospitalità a Cesenatico si propone anche come garanzia sul più dolce e glaciale dei piaceri della tavola. In particolare, ogni giorno la cucina prepara un gelato della casa al gusto dei famosi waferini Babbi di Cesena. Tel. 0547 87102, www.riccihotels.it

I gusti del gelato possono svelare la nostra personalità

Romantik Hotel Stafler

Non è dato sapere se Goethe, che qui soggiornò e pasteggiò con grande soddisfazione, abbia avuto la fortuna di assaggiare il gelato artigianale del Romantik Hotel Stafler di Vipiteno (BZ). È però certo che l’albergo dall’aspetto della maestosa e accogliente casa altoatesina sia oggi noto – oltre che per la cucina gourmet dello Chef due stelle Michelin Peter Girtler – anche per una personalissima espressione del dessert rinfrescante per eccellenza. Nella carta dei dolci, spiccano in particolare gusti che parlano la lingua del posto, quali fragole e formaggio fresco, miele di pino cembro, meringhe alle fragole, croccante al cioccolato e menta. Tel. 0472.771136, www.romantikhotels.com

Alta Valtaro: Il cielo di Strela prepara il gelato alla crema nella maniera antica

Tra gli angoli più sublimi, suggestivi e parzialmente segreti della Food Valley, quello per il cibo è un autentico culto. E il gelato non fa eccezione. Tra i maggiori interpreti della materia, Mario Marini spiega come all’agriturismo Il cielo di Strela (PR) la scelta sia stata fin da subito quella di specializzarsi radicalmente su un solo gusto, la crema alla maniera antica. Ottenuto attraverso l’utilizzo di pochissimi ingredienti, del tutto naturali e poco raffinati. Oltre alla passione e alla cura, ovviamente. Aromatizzata con bacca di vaniglia e scorza di limone bio, la base di latte, panna, zucchero e tuorlo d’uovo viene lasciata maturare in frigorifero a 4 gradi per un giorno intero. La mantecatura inizia verso la fine del pasto, dura circa 20 minuti e il gelato arriva in tavola, accompagnato da numerosi e ghiotti topping, senza neppure passare dal congelatore. www.turismovaltaro.it

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.