Quest’anno, tutti coloro che hanno intenzione di gustare le prelibatezze europee per eccellenza dovranno recarsi a Cracovia. La città della Polonia del Sud, infatti, è stata ufficialmente eletta capitale europea gastronomica 2019, sopravanzando la portoghese Lisbona al termine di un serrato confronto. Il titolo è stato conferito (come avviene ogni anno) dall’Accademia europea di gastronomia, il cui presidente ha spiegato le motivazioni che hanno spinto gli esperti a sancire il successo polacco.

Rafael Anson Oliart ha dichiarato che uno dei fattori determinanti nella scelta di Cracovia quale realtà culinaria migliore del Vecchio Continente è stata la presenza di ricette eccellenti e di prodotti di prima qualità. D’altronde, non è un caso se in questi ultimi mesi la Guida Michelin abbia assegnato delle stelle e abbia consigliato di recarsi in numerosi locali della città della Polonia meridionale. Ad oggi si contano ben 26 ristoranti nella storica pubblicazione, la maggior parte dei quali sorgono nella piazza principale, ma anche nei pressi del fiume Vistola e nell’ex quartiere ebraico di Kazimierz.

La cucina polacca sul tetto d’Europa.

Ovviamente c’è grande soddisfazione per quest’ambito riconoscimento. Il sindaco Jacek Majchrowski ha sottolineato come tutta la città si senta onorata per aver ricevuto il titolo di Capitale europea gastronomica 2019 per la prima volta nella sua storia. Un primato che assume ulteriore valore perché giunto dopo aver superato un’altra eccellenza del settore come Lisbona. La crescita del centro urbano della Polonia meridionale in questo settore è confermata, del resto, dal continuo approdo di numerosi chef di fama internazionale.

Lo chef Filipkiewicz: «Cracovia ha una ricca storia gastronomica»

Tra i primi a commentare l’importante riconoscimento conferito a Cracovia c’è stato lo chef Marcin Filipkiewicz, che già da un po’ di tempo è il fiore all’occhiello del Copernicus Hotel che si trova nel centro storico. Intervistato da The First News, dopo aver sottolineato la sua felicità per questo titolo, ha ammesso che comunque non l’ha sorpreso il fatto che la città in cui lavora sia diventata la capitale europea gastronomica 2019.

Gastronomia Polacca

Il maestro dell’arte culinaria che nel 2017 si è aggiudicato il premio Future Chef dell’Accademia Europea di Gastronomia e che ormai da diversi anni lavora costantemente in ristoranti stellati sia in Italia che in Francia, ha ricordato che già da un po’ di tempo sia a Cracovia che a Varsavia stavano giungendo esperti del settore per valutare le qualità della cucina locale. A questo punto ha lanciato una piccola frecciata, rimarcando come le valutazioni ottenute dai locali polacchi non siano mai state inferiori rispetto a quelle conferite ad altre realtà europee, ma nonostante ciò per diverso tempo Cracovia non è mai stata presa realmente in considerazione per il comparto gastronomico.

Lo chef polacco Marcin Filipkiewicz

Infatti è sempre stata menzionata come «culla della storia», della cultura e dell’arte, trascurando invece le grandi capacità culinarie di cui è sempre stata dotata. Adesso, per fortuna, grazie a questo rilevante titolo, sarà possibile dimostrare «che la nostra città ha una ricca cultura gastronomica». Lo chef ha evidenziato che la cucina della città della Polonia del Sud è il giusto mix fra tradizioni indigene, ma anche di derivazione ebraica e ucraina che conferiscono ad ogni piatto dei sapori unici e irripetibili altrove.

Ha consigliato alle istituzioni di Cracovia di non pensare esclusivamente a sfruttare il titolo ricevuto quest’anno per aumentare i flussi turistici, ma di mettersi al lavoro per continuare ad attirare i migliori professionisti della cucina per far sì che in futuro si possano raggiungere livelli di assoluta eccellenza. Infine ha detto di avere grande fiducia nei colleghi e connazionali, i quali hanno tanta voglia di affermarsi sul palcoscenico internazionale, e sicuramente con il loro talento innato e un grande impegno riusciranno a raggiungere quest’ulteriore e grande traguardo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.