Miele, zucchero bianco, zucchero di canna: ecco il modo più sano per dolcificare il tè

Must Try

Le alternative allo zucchero sono di moda e i prodotti “naturali” sono sempre più richiesti. Ecco perché molte persone si rivolgono al miele di api dorate. Ma è davvero meglio dello zucchero?

Nella nostra società non possiamo evitare lo zucchero. È onnipresente e contenuto persino in molti prodotti per l’infanzia.

Una dolce seduzione

Focus Gesundheit Arztsuche riporta che nei 7955 prodotti esaminati a Budapest, Haifa, Sofia e Vienna, circa un terzo delle calorie contenute nei prodotti proveniva da zuccheri aggiunti e conteneva anche concentrati di succo di frutta o altri dolcificanti.

Se le papille gustative dei bambini al di sotto dei sei mesi si abituano a ricompensare la dolcezza, la voglia di dolcezza più avanti nella vita non è una sorpresa. Lo riferisce Deutschlandfunk Nova:

Il corpo umano reagisce allo zucchero rilasciando dopamina, che attiva il sistema di ricompensa del nostro organismo.
Leggi tutto:80 cl di soda al giorno sono sufficienti a raddoppiare la produzione di grasso, secondo un nuovo studio

Zucchero vs. miele

Ma torniamo al miele. Ha una reputazione migliore dello zucchero bianco perché, dopo tutto, è “più naturale”. Secondo Utopia, tuttavia, occorre fare una distinzione.

Se si osserva la composizione delle varie opzioni di dolcificazione, la cosa diventa chiara:

Non c’è quindi alcuna differenza tra zucchero di barbabietola, zucchero di canna e miele per quanto riguarda il tipo di zucchero che consumiamo.
Il miele è composto per quasi l’80% da fruttosio e glucosio, il resto è acqua. La scuola di chimica spiega che il normale zucchero bianco è costituito dal disaccaride saccarosio, che si ottiene, tra l’altro, dalla barbabietola da zucchero, dalla canna da zucchero e dalla palma da zucchero. Questo zucchero contiene anche fruttosio e glucosio, da cui il termine doppio zucchero.

In termini di composizione, il miele non è quindi significativamente diverso dallo zucchero bianco. Secondo Ökotest, contiene minerali, proteine, enzimi, aminoacidi, vitamine e presumibilmente sostanze vegetali secondarie antiossidanti, ma in piccole quantità.

Lo zucchero di canna è migliore?

E che dire dello zucchero di canna? La risposta è che è ancora peggio per l’ambiente. Si ottiene infatti dalla canna da zucchero, che cresce solo nelle regioni tropicali. Ciò comporta percorsi di trasporto più lunghi, l’uso di fertilizzanti dannosi per l’ambiente e una lavorazione ad alta intensità di risorse.

Purtroppo, il punto cruciale è che sia lo zucchero che il miele vengono convertiti nell’organismo nello stesso modo, cioè scomposti in fruttosio e glucosio. Si tratta più di una questione di preferenze personali che di salute.

- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Recipes

- Advertisement -spot_img

More Recipes Like This

- Advertisement -spot_img