Lindt Home of Chocolate: a Zurigo il nuovo museo dedicato al cioccolato

0
564
La fontana di cioccolato del Lindt Home of Chocolate.

Ormai si sa: la Svizzera è la patria del cioccolato. Il nuovo museo dedicato al gustoso dolciume sembra confermare questo popolare luogo comune. A Zurigo, infatti, è stato inaugurato ed è possibile visitare il Lindt Home of Chocolate, una sorta di tempio che rende omaggio a quello che viene anche definito come il «cibo degli dei». Insomma, un progetto volto a raccontare la storia del cioccolato, ma anche a stuzzicare ulteriormente la golosità degli appassionati.

Il Lindt Home of Chocolate non è la prima struttura al mondo incentrata sul cioccolato. Ad esempio in Pennsylvania (Stati Uniti) sorge l’Hershey Chocolate Show, mentre in Svizzera c’è già la Swiss Chocolate Adventure, una mostra gestita sempre dalla Lindt facente parte del Museo dei Trasporti di Lucerna. Nonostante ciò, il nuovo edificio si propone un doppio obiettivo: catalizzare su di sé le attenzioni di tutti coloro che adorano la cioccolata, ma anche dell’ampio pubblico che solitamente ama visitare mostre e musei legati a famosi brand come la Guinness Storehouse, la Fondazione Prada e il Museo Ferrari.

La Lindt Home of Chocolate si trova nei pressi di Zurigo.

La struttura elvetica si trova per la precisione a Kilchberg, a pochi chilometri da Zurigo e soprattutto nella cittadina dove c’è la sede storica della Lindt fin dal 1899. Durante la cerimonia d’inaugurazione è intervenuto il campione del tennis Roger Federer, il quale ha accettato di fungere da testimonial del progetto. I responsabili del museo puntano – nella speranza che l’emergenza coronavirus possa terminare al più presto – ad una media di 350mila visitatori all’anno. Quando si fa il proprio ingresso nello stabile, non si può non rimanere sorpresi e affascinati dall’imponente fontana di cioccolato che ha un’altezza che arriva a toccare i 9 metri.

Cosa vedere alla Lindt Home of Chocolate di Zurigo

Dopo essere rimasti abbagliati dalla sontuosa fontana «cioccolatosa», il museo di Zurigo prosegue con tante altre sezioni. Infatti ci sono delle aree che raccontano la storia del cioccolato fin dalle origini, ovvero dalla scoperta della pianta del cacao ai primi cioccolatieri svizzeri, passando per lo sviluppo anche tecnologico dell’intero settore in questi ultimi anni. Naturalmente, non possono mancare delle zone dedicate alla golosità.

Una sezione del museo Lindt Home of Chocolate.

Il museo del cioccolato elvetico propone un’ampia sala degustazioni dove i visitatori possono assaggiare vari tipi e gusti di cioccolato senza alcun limite. Non è di certo un caso se quest’area è stata denominata Chocolate Heaven (il Paradiso del Cioccolato). Una volta giunti nella Chocolateria, sarà possibile cimentarsi personalmente nella preparazione di barrette o cioccolatini di proprio gusto o in base alla propria fantasia dietro la supervisione dei maîtres chocolatiers della Lindt.

Cioccolato fondente: l’amico del cuore

A pochi passi si trova l’ambiente in cui i maestri del cioccolato della multinazionale svizzera si occupano di pensare, creare e realizzare le loro ricette. Quindi è possibile assistere alle varie fasi di preparazione di un prodotto di qualità. Infine, prima di lasciare il Lindt Home Chocolate, si può fare un salto al Chocolate Shop se ci si vuole concedere qualche acquisto goloso o fermarsi a bere qualcosa nel bar.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.