Fare il vino: come facevano i romani? Alcune cantine tagliano gli additivi

0
161

La vinificazione e fare il vino, in America è un racket. Alcune aziende utilizzano denaro pubblico per controllare tutte le importazioni di vino nel nostro paese. Creando artificialmente vini con additivi per controllare la durata di conservazione, agenti antischiuma, agenti stabilizzanti, coloranti, agenti che influiscono sul corpo del vino e persino additivi per zucchero.

Come fare un vino naturale e più sano?

Non è solo che i vini americani prodotti in serie ci fanno ammalare, non è nemmeno il vino. Dry Farm Wines è un fornitore di vini naturali a zero zuccheri, a basso contenuto alcolico, senza additivi e coltivati ​​con metodi di agricoltura rigenerativa privi di pesticidi, come facevano i romani.

Estratto degno di nota: come fare il vino?

“I vini naturali sono coltivati ​​in quantità piuttosto piccole da piccolissime aziende a conduzione familiare. Non ci sono molti soldi per farlo in questo modo perché non puoi produrlo in volumi abbastanza grandi”. Ma ci sono aziende, se pur piccole, non si arrendono e portano avanti un principio giusto.

Tornando al settore consolidato

Queste gigantesche aziende vinicole che producono milioni e milioni e milioni di casse. E non vogliono che tu lo sappia, quindi si nascondono dietro migliaia di marchi ed etichette per ingannarti. Vogliono mettere in etichetta una fattoria o un animale o un castello per farti credere che stai bevendo [vino] da questo posto, quando, in realtà, la maggior parte di questi vini sono prodotti in gigantesche aziende vinicole situate nel centro Valle della California.

L’ospite: Todd White è il fondatore di Dry Farm Wines

Una società di distribuzione che consegna scatole di vino da dozzine di produttori di vino naturali garantendo al contempo il controllo di qualità con il proprio standard di vino naturale composto da alcol inferiore, zero zucchero, agricoltura biologica o biodinamica, cheto e vegan-friendly, senza additivi e meno solfiti. Gli ascoltatori interessati possono visitare dryfarmwines.com/chriskresser per ricevere una bottiglia extra con il loro primo ordine.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.