WINE LOVER’S: la vacanza perfetta è in Italia

0
230

La Wine Lover’s Index di Bounce ha infatti collocato l’Italia al primo posto della sua classifica con circa 400 varietà di uve. È anche il più grande produttore di vino producendo 82 milioni di ettolitri ogni 100.000 persone (0,82 litri a persona) e il maggior esportatore di vino con una me ettolitri di esportazione.

TURISTA DI QUALITA’ CON WINE LOVER’S

Il mondo del turismo del vino si è consolidato, negli ultimi anni, attraverso una costante crescita e una trasformazione dei suoi fruitori che da appassionato wine lover sono sempre più interessati non solo al prodotto ma soprattutto all’esperienza culturale del territorio. Attratto dal paesaggio vitivinicolo e dai suoi prodotti, il turista vuole vivere esperienze autentiche sul territorio, viaggia anche fuori stagione, ha spesso una buona capacità di spesa e acquista direttamente i prodotti in azienda. È, in generale, un consumatore “di qualità”, interessato non solo a vigne e cantine ma anche a eventi musicali, culturali e enogastronomici.

L’enoturismo è un driver capace di generare valore

E trainare verso la ripartenza i territori un tempo vocati solo all’agricoltura che, grazie a un nuovo modo di vivere gli spazi aperti, i beni culturali e i prodotti enogastronomici locali rappresentano un’opportunità per sostenere l’economia italiana. Per formare professionisti pronti a guidare questa transizione l’Università Cattolica del Sacro Cuore ha progettato, nel 2019, il Master in Comunicazione per il Settore Enologico e il Territorio.

Il percorso universitario

Patrocinato dall’Associazione italiana sommelier Lombardia e Piemonte, dal Consorzio Franciacorta, dal Consorzio per la tutela e la valorizzazione dei vini docg di Caluso e doc di Carema e Canavese, da Confagricoltura Piemonte e Torino, è strutturato in modo da affrontare, attraverso un approccio multidisciplinare, i molteplici aspetti del mondo del vino, coniugando conoscenze storico- culturali con strumenti di comunicazione tradizionale e digitale, regole di degustazione con tecniche di narrazione e storytelling.

“E’ necessario aggiornare le competenze degli studenti universitari alle esigenze attuali e alle prospettive future concentrandosi sui temi chiave dell’economia circolare, della comunicazione di sostenibilità e degli strumenti per l’analisi dei media digitali e l’analisi visiva, con un approccio culturale e interdisciplinare – ha dichiarato Carla Lunghi, direttrice del Master - È prioritario, in questo momento storico, adeguare i corsi universitari e le pratiche dei docenti alle tendenze future con una rapida risposta ai bisogni di competenze, comprese le competenze trasversali e digitali, per dare valore alle risorse, ai servizi e alla promozione del patrimonio enogastronomico italiano.”
“Siamo famosi nel mondo per il nostro vino, ma la Franciacorta ha molto altro da offrire, abbiamo la fortuna di vivere in un fazzoletto di bellezze naturali e culturali, pur essendo vicini alle città e facilmente raggiungibili in aereo e in treno - dichiara Silvano Brescianini, Presidente del Consorzio Franciacorta -. La Franciacorta è una destinazione perfetta anche solo per un weekend a contatto con la natura, oltre alle esperienze in cantina, abbiamo tantissime attività legate all’enogastronomia, allo sport e alla cultura che possiamo offrire al visitatore. C’è un forte interesse per il nostro territorio, in generale per tutte le mete enogastronomiche: i turisti del gusto oggi sono sempre di più anche consapevoli, attivi, esigenti, innovativi e attenti ai temi della sicurezza e della sostenibilità. Quindi ora più che mai serve implementare ulteriormente l’offerta di un’ospitalità di livello, e per fare questo abbiamo bisogno di formare figure sempre più professionali, questo anche grazie a corsi come il Master in Comunicazione per il Settore Enologico e il Territorio”.

WINE LOVER’S e il percorso formativo

Il Master universitario di I livello in Comunicazione per il settore enologico e il territorio, nato nel 2019, è un percorso formativo post laurea attivato presso la Facoltà di Psicologia e la Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e organizzato dal Centro per lo studio della moda e della produzione culturale (ModaCult).

Il Centro vanta una reputazione internazionale per lo studio della moda

Una lunga esperienza di ricerca sul ruolo delle imprese creative nei processi di riqualificazione delle città e una expertise nello studio dei processi di produzione e consumo sostenibili. https://offertaformativa.unicatt.it/master-comunicazione-settore-enologico-territorio, con circa 400 varietà di uve. È anche il più grande produttore di vino producendo 82 mi 100.000 persone (0,82 litri a persona) e il maggior esportatore di vino con una me ettolitri di esportazione.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.