Nuova esperienza vegana: il tonno come anguria a New York

0
422

Guidato dallo chef stellato Roberto Romero, Omakaseed è una nuova esperienza vegana omakase all’interno del Plant Bar nel quartiere NoMad di Manhattan.

Una nuova esperienza omakase vegana chiamata “Omakaseed”

Al Plant Bar di New York City nel quartiere NoMad di Manhattan. L’esperienza è uno sforzo di collaborazione tra il ristorante vegano Plant Bar. Il gruppo di ospitalità SimpleVenue e Vegan Warrior Project. Un’organizzazione che aiuta i ristoranti a massimizzare la loro capacità di cucina collegandoli a concetti di consegna a base vegetale.

la nuova esperienza è guidata dallo chef stellato Roberto Romero

In collaborazione con lo chef Jorge Pineda di Vegan Warrior Project (dai leggendari ristoranti vegani Candle 79 e Candle Café). E si concentrerà sulla messa in evidenza degli ingredienti stagionali, reperiti settimana per settimana al massimo del loro sapore. Il menu sarà ispirato dalla cucina globale e giapponese e includerà una varietà di nigiri e portate come la zuppa di patate Matcha. L’insalata di funghi ostrica tirata in stile Sunomo e il tonno all’anguria con Kelp sottaceto.

“Omakaseed è stato creato sulla base dell’innovazione

E si ispira ai sapori globali e agli ingredienti freschi a base vegetale. Per offrire un’opzione unica e vegana al pranzo omakase”, ha detto a VegNews Erika London. Presidente di SimpleVenue, specializzata nel portare concetti unici in spazi sottoutilizzati. “Evidenziando gli incredibili sapori che la terra ci fornisce, crediamo che Omakaseed mostrerà veramente il matrimonio tra piatti di ispirazione giapponese e nutrienti, ingredienti a base vegetale per un’esperienza diversa da qualsiasi altra”.

I cocktail seguiranno i corsi di cibo

Con un focus su frutta e verdura fresca di stagione. Incorporata in libagioni che includono Feel the Beet, Practice What you Peach, Who’s Your Edamame, Green Goddess e Mint to Be. Nella sua interezza, Londra dice che Omakaseed è progettato per “dare agli ospiti un’esperienza culinaria che scopre le complessità di ogni corso”.

Una nuova esperienza di sushi vegano in stile omakase a NYC

I menu di degustazione degli chef si stanno evolvendo, in particolare a New York, dove lo chef Daniel Humm ha trasformato il leggendario ristorante di alta cucina Eleven Madison Park in un menu prevalentemente vegetale l’anno scorso. Con Omakaseed, il team ha voluto creare un’esperienza che è sia moderna che un omaggio ai menu degustazione omakase del passato, il tutto celebrando il meglio del regno vegetale.

"La nostra missione è quella di portare la magia del servizio in stile omakase alla scena culinaria a base di piante, offrendo un'esperienza culinaria personalizzata che dia uno sguardo più profondo agli ingredienti che la Terra ci fornisce ogni giorno", ha detto London. "Omakaseed pone l'accento sulla cucina consapevole, espandendo le palette di tutti coloro che si uniscono a noi, vegani o meno".

L’esperienza intima di Omakaseed bar è limitata a otto posti

Con posti a sedere al prezzo di 85 dollari (84,90 euro) a persona (più tasse e mancia). Le prenotazioni sono disponibili per la cena da mercoledì a sabato. Al di fuori del menu Omakaseed, Plant Bar – che ha aperto nel mese di febbraio – serve una varietà di antipasti a base vegetale, panini e insalate con un tocco pan-asiatico.

Sushi vegano e omakase da costa a costa

Omakaseed si unirà alla fiorente scena del sushi vegano di New York, che comprende Beyond Sushi, una catena che ha sedi in tutta Manhattan. Anche sulla costa occidentale il sushi vegano sta guadagnando popolarità, in particolare in California, dove si trovano molti ristoranti di sushi vegano di alto livello come Shizen a San Francisco, Shojin a Los Angeles e molti altri.

Anche i ristoranti di sushi tradizionali stanno prendendo nota della richiesta di opzioni senza pesce

Nel 2019, ROKU, Sushi Roku e Katana – di proprietà di Innovative Dining Group (IDG) e considerati alcuni dei migliori ristoranti di sushi di Los Angeles – hanno servito un menu vegano omakase. I piatti includevano mais grigliato on-the-cob, melanzane glassate al miso e cavolfiore arrostito; una sostanziosa bistecca di tofu servita su un letto di funghi misti tobanyaki; un avocado intero grigliato con salsa ponzu; e una varietà di nigiri e involtini a mano conditi con verdure.

"È importante per noi mantenere i nostri menu sempre freschi e saporiti", ha detto a VegNews Lee Maen, socio di IDG Hospitality. "Il veganismo è uno stile di vita che abbraccia questo, e vogliamo fornire ai nostri clienti più opzioni vegane, così tutti possono godere l'esperienza di omakase

Al di fuori delle coste, il sushi vegano è in piena espansione anche in luoghi più interni

Grazie a Blue Sushi Sake Grill. La catena di sushi gestisce sedi in 10 stati e ha iniziato a sperimentare l’espansione delle sue opzioni vegane nel 2019 quando ha lavorato con prodotti realizzati dalla società di frutti di mare vegana Ocean Hugger Foods e Follow Your Heart per aggiungere quattro rotoli al suo menu.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.