Best in Show Whisky 2022: i migliori whisky e bourbon del mondo

0
459

Ecco i risultati della 12a edizione del New York World Spirits Competition, il Best in Show Whisky è stato assegnato a un produttore praticamente sconosciuto del Perù.

Best in Show Whisky 2022

Ad agosto, alcuni dei più importanti professionisti del settore della città si sono riuniti all’Ace Hotel di Brooklyn per diversi giorni di degustazione alla cieca e analisi meticolose. Durante quel periodo, la giuria di 20 giudici ha “annusato” migliaia di whisky riducendo il campo a sole 14 espressioni ritenute l’apice della rispettiva classe. Di questi, un solo dram è stato disegnato per dominarli tutti.

Best in Show Whisky da esposizione

Ed è qui che entra in gioco il nostro suddetto spirito sudamericano. Il grande campione per il 2022 è Don Michael Black Whisky , un’offerta di colore ambrato scuro, non indicante l’età, distillata da mais nero andino. Definirlo un valore anomalo è un eufemismo: questo è il primo e unico whisky al mondo prodotto con l’antica varietà di mais d’alta quota. Sebbene il suo becco di mash riecheggia quello di un bourbon frumento , il suo profilo gustativo vira nettamente dal territorio del whisky americano. In particolare nei suoi bordi leggermente affumicati, che vorticano attorno a un nucleo di chiodi di garofano e caffè tostato scuro in un finale lungo. È sicuramente un sorso complesso e che invita alla sperimentazione a circa $ 55 a bottiglia.

Il miglior Bourbon in assoluto

Ma il New York World Spirits Competition non ha ancora finito con le sorprese. Per “Miglior Bourbon in assoluto”, i giudici sono atterrati su una botte di 4 anni dalla Carolina del Nord. Southern Star Paragon è tanto inaspettato al palato quanto lo è nella sua provenienza. Si beve secco con un sottotono erbaceo, quasi mentolato, che bagna la lingua. Prima che svanisca, devi considerare sentori di frutta tropicale e pepe nero spezzato. Come espressione a botte singola, la sua prova varierà da lotto a lotto. La bottiglia da $ 100 proveniente dall’area metropolitana di Greater Charlotte ha battuto grandi nomi del Kentucky tra cui Elmer T Lee, Blanton’s ed EH Taylor, tutti relegati nella categoria seconda.

Best in Show Whisky di segale

Quando è stato il momento di provare la segale, i giudici non sono stati corteggiati nemmeno dalle voci standard del Bluegrass State. Invece, hanno conferito il massimo onore a una distilleria danese. Caratterizzato come un whisky nordico con radici spagnole, Stauning El Clasico è uno spirito di grano robusto e agrodolce che viene rifinito in botti ex vermouth. Erboristico all’inizio, con un tocco di drupacee nel finale, trae ispirazione da una Manhattan. Quindi è giusto che i giudici di New York fossero innamorati del suo arrangiamento. Ma a soli quattro anni di età (e il 45,7% di alcol in volume), il prezzo di $ 90 attorno al colletto potrebbe sembrare un po’ alto per alcuni.

Whisky irlandese misto migliore della classe

I tradizionalisti vorranno prendere nota dei vincitori nelle categorie irlandese e scozzese. Il “Best of Class Blended Irish Whisky” è stato assegnato a Teeling Whisky Small Batch . È un drammi piacevole per il pubblico del produttore di Dublino, che ha trascorso del tempo in botti di rum centroamericane. Si può dire: il liquido canta una sinfonia di ananas essiccato e papaia.

Best of Class Single Malt Scotch

Un’altra energica bomba alla frutta, questo vincitore proviene dalla regione scozzese di Campbeltown. Glen Scotia Victoriana è uno storditore senza dichiarazione di età che è stato un tesoro critico sin dal suo rilascio iniziale nel 2015. La distilleria di 190 anni ha battuto la concorrenza di dichiarazioni di età di Old Pulteney, anche se l’espressione di 18 anni è per sempre un campione nel nostro libro.

Per quanto riguarda New York World Spirits

Il suo registro continua a crescere ogni anno: “Le iscrizioni sono cresciute del 30 percento quest’anno rispetto al 2021”, secondo Amanda Blue, direttore operativo della Tasting Alliance, che ha organizzato l’evento di agosto e mette anche in il San Francisco World Spirits Competition ogni aprile. “Abbiamo davvero stabilito un punto di differenziazione a New York, concentrandoci su molti marchi nuovi e imminenti”.

Best in Show Whisky 2022 della 12a edizione del New York World Spirits Competition

In effetti, molti dei vincitori di medaglia di quest’anno contrastano con la saggezza convenzionale su cosa dovrebbe essere il whisky. E così facendo, agiscono come un promemoria non così gentile che ora espressioni eccezionali possono provenire da qualsiasi angolo del globo. Sono finiti i giorni in cui regioni selezionate monopolizzavano la grandezza. Per chiunque si consideri un appassionato, non è una brutta cosa… è una cosa eccitante. Ricorda, questi liquidi sono stati selezionati alla cieca da un gruppo di esperti, quindi tieni gli occhi aperti sul tuo prossimo viaggio al negozio di liquori locale. Potresti semplicemente trovare un mondo di gusto che ti aspetta.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.