Ricette

Ricetta del Melaccio, un dolce sano e gustoso 

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Il melaccio come ci suggerisce il nome è una torta di mele che si ispira al castagnaccio. È una torta profumata alla cannella, senza grassi saturi e zuccheri naturali. Un dolce leggero adatto come spuntino, per una merenda di metà mattina o per la colazione. E’ perfetto per questi mesi per rimetterci in forma in vista dell’estate. La ricetta è di Marco Bianchi, divulgatore scientifico e ricercatore presso la Fondazione Umberto Veronesi, che ha fatto suo il concetto di “nutraceutica” = nutrizione + farmaceutica. Perché il cibo può essere utilizzato come farmaco.

Ingredienti per 8-10 porzioni sono:

800g mele renette

una manciata uvetta passa

200g yogurt soia

100g zucchero mascobado

una bustina lievito

30g fecola patate

180g farina (90g integrale e 90g zero)

120g frutta secca (60g noci + 60g mandorle)

un cucchiaio di cannella polvere

succo di limone

un pochino di olio di mais

 

Preparazione:

Pulire le mele, ma lasciando la buccia. In questo modo possiamo apportare più fibra possibile.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Tagliare le mele in tocchetti.

Le mele contengono vitamine, sali minerali, ma soprattutto polifenoli che fungono da antiossidanti.

Una volta tagliate tutte le mele, aggiungere il succo di limone e la metà della quantità di zucchero mascobado (ovvero 50g).

Per ultima aggiungere la cannella.

E ora mescolare il tutto.

Aggiungere il resto degli ingredienti. In una ciotola unire: la farina integrale, la farina bianca, lo zucchero rimasto, la fecola, il lievito e mescolare rendendo il tutto una miscela omogenea.

Gli ingredienti secchi sono quasi pronti, bisogna solo tritare e aggiungere mandorle e noci.

Aggiungere poi al composto lo yogurt di soia e l’olio di mais e mescolare.

A questo punto aggiungere un po’ alla volta mele e uvetta, tenendo da parte un po’ di mele da inserire sul fondo della teglia.

L’uvetta stimola la produzione di leptina, un ormone che ci permette di mangiare meno perché induce la sazietà e, inoltre, fortifica il sistema cardiovascolare.

Adesso ricoprire una teglia con carta da forno e posizionare le mele messe da parte sul fondo, poi versare il composto.

Prima di infornare completare il dolce sbriciolando delle noci sulla superficie.

Infornare a 200 gradi per un’ora circa.

Consumare il dolce freddo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *