I consigli della Nutrizionista

La Primavera è arrivata: facciamo il pieno di Vitamina D!

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

La vitamina D è un ormone che non riusciamo ad assumere in quantità sufficienti attraverso gli alimenti. La fonte principale di Vitamina D sono i raggi solari! In particolare è la radiazione ultravioletta B, che colpisce la crosta terrestre tra le 11 e le 15, a trasformare la molecola di colesterolo presente sulla superficie della pelle, nella pre-vitamina D. Questa entra in circolo per essere a sua volta trasformata a livello di fegato, rene, ma anche a livello di tutte le altre cellule del corpo, nella forma ormonale attiva.

Questo ormone è essenziale per l’assorbimento del calcio, il metabolismo di calcio e fosforo, quindi per il mantenimento delle ossa, ma anche per proteggerci dalle malattie. La vitamina D infatti stimola un’adeguata risposta immunitaria. L’incidenza della patologie autoimmuni aumenta in caso di carenza da vitamina D e lo stesso vale per l’asma, il diabete di tipo 1, l’artrite reumatoide, la sclerosi multipla e per la prevenzione cardiovascolare.

La carenza da vitamina D è molto frequente per via del nostro stile di vita, troppo spesso sedentario, che non consente di fare il pieno di vitamina D. Ma non solo: anche il sovrappeso e le disfunzioni del tratto intestinale contribuiscono ad abbassarne i livelli ematici. Da considerare poi anche il tipo di pelle. Le persone con carnagione più scura sintetizzano con più difficoltà la vitamina D, rispetto a quelle con la carnagione chiara.

In quali alimenti troviamo quantità apprezzabili di vitamina D?

  • pesci grassi come aringhe, sgombri, salmone, sardine e merluzzo;
  • olio di fegato di merluzzo;
  • latte e lattici;
  • uova;
  • verdure a foglia verde.

Ma come già detto è il sole la fonte principale di questo ormone. Da una recente ricerca dell’Università politecnica di Valencia, pubblicata su Science of the Total Environment, è emerso che per fare il pieno di vitamina D in primavera e in estate bastano dai 10 ai 20 minuti al sole, mentre in inverno ci possono volere fino a due ore al giorno.

La primavera è arrivata, approfittiamone per fare lunghe passeggiate al sole e ricaricarci di vitamina D!

Dott.ssa Elisa Fiore

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *