Per chi non lo sapesse il dottor Franco Berrino è un medico ed epidemiologo italiano, esperto in alimentazione. È una persona che stimo molto e oggi voglio proporvi una delle sue tante ricette: i biscotti Diana, a basso indice glicemico, chiamati così poichè sono stati pensati all’interno di un progetto ben preciso per la prevenzione alimentare del carcinoma mammario. Sono una valida alternativa alle merendine per i bambini. 

In riferimento allo zucchero il prof. Berrino afferma: “Con cosa sostituisco lo zucchero? Lo zucchero non è da sostituire, è meglio abolirlo e abituarsi progressivamente a gusti meno dolci. Non usare il fruttosio (o il succo d’agave che è per il 90% fruttosio) perché ostacola il buon funzionamento dell’insulina e della leptina (l’ormone prodotto dal tessuto adiposo che segnala al cervello di ridurre l’appetito). Si possono fare ottimi dolci con la frutta, i succhi di frutta, la frutta secca.”

E a proposito della farina bianca afferma:”La farina 00 è il più grande veleno della storia, anche se biologica.”, in quanto nel processo di raffinazione vengono impiegate sostanze tossiche per l’uomo.

Ma passiamo alla ricetta!

Ingredienti:

110 g farina semi integrale

70 g fiocchi d’avena

2 cucchiai miglio soffiato

25 g noci

25 g mandorla

26 g nocciole

100 g latte di riso

40 g uvetta

1 mela piccola

1 pera piccola

1 cucchiaino buccia limone bio

pizzico sale

pizzico cannella

mezza bustina lievito bio

Preparazione:

Mettere in ammollo l’uvetta nell’acqua tiepida. Frullate grossolanamente la frutta secca e aggiungete la farina, i fiocchi di cereali, il sale, il miglio, la scorza di limone grattugiata e la cannella. Unite poi il latte, l’uvetta ben strizzata e la frutta fresca grattugiata finemente. Azionate il frullatore a media velocità per pochi secondi. Aggiungete il lievito e mescolate ancora a bassa velocità. Con l’aiuto di due cucchiai formate i vostri biscotti e disponeteli sopra una teglia ricoperta da carta forno, Cuocete per 20 minuti a 180 gradi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.