Il gelato alla cavia è un vero e nuovo sapore di gelato. Arriva dall’America Latina e, attualmente, si può acquistare solo là.

Chiunque consideri la cavia un animale domestico non gradirà certo questa notizia. Ma i roditori, in realtà, sono un piatto tipico del Sud America. Apprezzati soprattutto in Perù, Colombia, Bolivia ed Ecuador, i piatti a base di roditore, di solito, sono serviti caldi, con sale patate e arachidi.

Ma, l’ultima novità è quella di servire le cavie come dessert, come gelato in particolare.

La cavia: alimento antico

Sebbene possa sembrare strano, la cavia è un alimento antico per i popoli andini. Il suo contenuto proteico lo rende un cibo nutriente.

L’animale, poi, è conosciuto localmente, utilizzato in altre preparazioni e perciò la diffidenza verso il gelato alla cavia non è così alta.

La preparazione del gelato avviene aggiungendo panna o latte ad un paté realizzato con la carne dell’animale. Successivamente, la miscela viene lasciata refrigerare fino c quando acquista la giusta consistenza.

La storia di Pilapana

Maria del Carmen Pilapana è la proprietaria della gelateria che serve gelato alla cavia. La sua attività è piuttosto piccola: due tavolini all’aperto, fiancheggiati da cliniche dentistiche e negozi.

Ogni settimana, l’imprenditrice prepara e vende 150 porzioni di gelato alla cavia. All’inizio non pensava che avrebbe avuto successo, ma ora questi gelati sono il prodotto principale delle sue vendite.

Quella di realizzare del gelato alla cavia è stata una sfida. Pilapana era senza lavoro, con tre figli a carico; ha iniziato a frequentare dei corsi di formazione gratuiti e, dopo mesi di esami, ha deciso di realizzare qualcosa di innovativo.

Gelato alla cavia e non solo

Oltre all’ormai noto gelato alla cavia, Pilapana vende anche gelato ai coleotteri, spuntino salato tipico di queste zone. Di questo ne prepara 40 porzioni, mentre di gelato ai funghi ne vende meno.

I gelati ai funghi e ai coleotteri includono anche frutta, ananas e frutto della passione; mentre il gelato allo scarabeo ha un leggero retrogusto terroso.

Formiche, cicale e vermi sono ingredienti usati per la preparazione di alcuni dessert latini, spesso accompagnati o mischiati al cioccolato, ma usare gli stessi ingredienti per il gelato è insolito.

Per Pilapana, però, il gelato alla cavia è solo l’inizio, Vedendo il successo della sua ttività commerciale, l’imprenditrice ha già ideato altri insolito gusti di gelato: granchio, pollo e maiale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.