Riparte il 26 e terminerà il 29 maggio, in viale della Repubblica ad Alessandria, Platea Cibis, la manifestazione dedicata ai cibi di strada ed ai sapori della cucina popolare, con prodotti tipici delle varie regioni italiane.

La novità di questa edizione saranno alcuni stand di ristoratori locali, che presenteranno una selezione di piatti fra i più caratteristici della nostra cultura gastronomica: dagli agnolotti ai rabaton, dalle frittelle di baccalà al panino con le acciughe in salsa verde.

Gli operatori, provenienti dalle altre regioni d’Italia e da alcuni paesi stranieri, saranno una trentina, presenti dalle 10 alle 24, con le loro specialità più tradizionali. Il percorso si snoderà lungo Viale della Repubblica, nei giardini di Alessandria.

Tra i tanti piatti proposti nella rassegna dedicata alla degustazione troverete la trippa, il lampredotto, il bollito toscano, le trofie al pesto e la focaccia genovese, lo gnocco fritto romagnolo, i pani ca’ meusa, le panelle e i cannoli siciliani, il wurstel del Sudtirol, le bombette pugliesi, i prodotti della Calabria, i formaggi e i salumi della Val d’ Aosta, le bontà dolci e salate della Campania, i sapori e i formaggi del Piemonte e molto altro ancora.

“Ritorna ad Alessandria dopo il successo ottenuto lo scorso anno questa manifestazione, ideata e realizzata da ANVA-Confesercenti nazionale con la collaborazione di Procom, per portare in evidenza le eccellenze enogastronomiche e manifatturiere italiane.- commenta Manuela Ulandi, presidente Procom – Platea Cibis è una manifestazione itinerante che toccherà le principali piazze italiane e che, con la ricerca di nuovi gusti e la riscoperta degli antichi sapori come i cibi di strada, punta alla valorizzazione di piaceri e tradizioni della cucina popolare”.

“Con la riscoperta del cibo di strada si torna a celebrare la cultura più genuina del mangiare tipico, fatta di prodotti semplici, ma ancora frutto di cura e lavorazione artigianale in ogni parte d’Italia. – conclude Manuela Ulandi – Questo è l’obiettivo di Platea Cibis: riscoprire, in un’epoca di omologazione alimentare, i sapori più veri della nostra tradizione.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.