Cosa mangiare di caratteristico a Tropea

0
14

Durante la vostra vacanza, a Tropea, in provincia di Vibo Valentia, in Calabria, potrete scoprire i sapori della cucina tipica calabrese.

Fileja

I fileja sono un tipico formato di pasta calabrese, simili ai fusilli, della lunghezza di circa dieci centimetri, e sono composti dagli ingredienti più semplici: acqua tiepida, un pizzico di sale e semola di grano duro. In genere i fileja sono accompagnati da un sugo alle cipolle rosse di Tropea, ma anche da melanzane, zucchine o dalla più famosa ‘nduja.

Questa pasta ha origine in tempi antichi nelle case contadine e poteva essere consumata appena fatta oppure messa a essiccare e conservata per mesi.

La forma a spirale si ottiene lavorando la pasta con il dinaculu o filejo, il bastoncino di sparto, una pianta graminacea, da cui prende appunto il nome.

Fileja

Frittata di Cipolla

In Calabria, la cipolla è uno degli alimenti più tradizionali, e pare sia stata introdotta dai Fenici ai tempi della loro dominazione. La cipolla rossa di Tropea è saporita ma dolcissima, ed è diventata uno degli ingredienti base della cucina calabrese.

Un classico piatto semplice ma gustoso che impiega questo ortaggio è la frittata di cipolle, ovviamente con la rossa di Tropea.  Un piatto povero, semplice, con pochi ingredienti facilmente reperibili in campagna, uova e cipolle sale e pepe.

Insalata Tropeana

L’insalata tropeana è un piatto tipico della città di Tropea, l’ingrediente principale è la cipolla che deve essere l’originale di Tropea. Gli ingredienti sono semplici e freschi, e fanno di questo piatto una ricetta molto estiva. Basta unire cipolle rosse, pomodori, cetrioli, peperoni e aromi e condimenti, e si otterrà la perfetta insalata tropeana.

Pipi e Patati

Pipi e patati è un piatto molto rustico e saporito, fatto solo con peperoni e patate fritti in olio d’oliva. Per mantenere la tradizione si dovrebbero utilizzare una varietà particolare di peperoni tipicamente calabresi, verdi, rotondi, di taglia piccola, dolci ma dal retrogusto amarognolo, che contrasta bene con il sapore delle patate.

Al giorno d’oggi è diventato un contorno ma un tempo era un companatico, usato per farcire la pagnotta da portare nei campi per il pranzo dei contadini.

Pipi e Patate

Spaghetti Ammuicati

Gli spaghetti con la mollica alla calabrese, conosciuti anche con il nome originale di “Spaghetti Ammuicati”, sono uno dei piatti più semplici e veloci da realizzare della cucina tipica di questa regione.  Questa pietanza, infatti, fa parte della tradizione povera calabrese, nata nelle famiglie che non potevano permettersi il lusso di mangiare né carne, né pesce.

Il riutilizzo del pane raffermo è sempre stata un’usanza tipica tra la popolazione più umile, utilizzato in diverse preparazioni. In questo caso il pane secco viene sbriciolato e poi fritto in padella in modo da renderlo dorato, croccante e gustoso.

Gli spaghetti ammuicati, abitualmente venivano consumati soprattutto in occasione della Vigilia di Natale, quando la tradizione induceva a mangiare piatti “di magro”, ovvero a base di pesce.

Infatti l’altro ingrediente imprescindibile di questo piatto sono le acciughe, pesce povero per eccellenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.