Prende il via oggi a Torino il Festival del Giornalismo Alimentare, due giorni intensi più un terzo interamente dedicato ai giornalisti. Si parlerà di informazione nutrizionale, sprechi, mense scolastiche e non solo! Verrà analizzato il ruolo dei mass media nel contesto alimentare, dei giornalisti e dei food blogger. È un momento di incontro per tutti gli interessati del settore, professionisti o meno.I temi saranno trattati da esperti del campo: giornalisti, food blogger, manager aziendali, conduttori televisivi e radiofonici. Una grande novità rispetto alla prima edizione è la presenza di ospiti internazionali.

La giornata di oggi sarà inaugurata da ampi dibattiti su temi riguardanti sostenibilità, impatto ambientale e sprechi. Si proseguirà parlando della conservazione dei cibi e di come una scorretta informazione possa aumentare lo spreco. Si parlerà anche di reati alimentari , dell’importanza delle etichette e di allarmi alimentari generati dai media. Ci si interrogherà su temi caldi come l’olio di palma e il rapporto tra bambini e alimentazione vegana. Spazio poi a tematiche legate maggiormente alla deontologia dei giornalisti. Gli argomenti? Le differenze tra giornalisti e food blogger e i loro punti in comune; la trasformazione di un food blogger in influencer, il rapporto freelance/blogger in un mondo sempre più “social”.


La giornata di venerdì verterà sulle diete e i loro benefici, le bufale alimentari del web, l’agricoltura, per terminare con le mense scolastiche.


Il festival avrà la partnership di Rai Radio 1, che seguirà tutti i lavori dedicando all’evento l’intera puntata della trasmissione Coltivando il futuro di sabato 25 febbraio.

Il programma completo sul sito ufficiale: http://www.festivalgiornalismoalimentare.it/

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.